A Bari è tempo di sognare: in piazza Umberto l’inaugurazione del Villaggio di Babbo Natale

3

BARI – Dopo un anno di interruzione da domani, mercoledì 8 dicembre, nella centralissima piazza Umberto, torna il Villaggio di Babbo Natale, promosso e sostenuto dall’assessorato comunale alle Culture, con un ricco programma di eventi ideati per garantire intrattenimento di qualità nella massima sicurezza.

Trenta giorni consecutivi di attività, circa 500 ore di eventi e spettacoli curati da professioniste e professionisti dell’arte, della pedagogia e dell’intrattenimento ludico-creativo per l’infanzia, ospiti di richiamo nazionale che animeranno il Villaggio dall’8 dicembre al 6 gennaio con spettacoli, giochi di gruppo, letture ad alta voce, laboratori di manipolazione e creatività, tutti gratuiti.

La programmazione degli spettacoli si fonda su un ventaglio di linguaggi e generi diversi, in grado di stimolare l’immaginazione e una visione creativa, plurale, complessa e variegata dei concetti di espressività, narrazione e racconto.

L’intero villaggio, articolato in più location dedicate alle diverse attività, sarà inaugurato domani alle ore 18 alla presenza del sindaco Antonio Decaro, delle assessore alle Culture, Ines Pierucci, allo Sviluppo economico, Carla Palone, del presidente del Municipio I Lorenzo Leonetti e del “padrone di casa”, Babbo Natale con il taglio del nastro e l’accensione dell’albero di luminarie artistiche “La Lucente 100”.

Il Natale è il giorno più atteso dell’anno dai bambini, ed è per questo che l’assessorato alle Culture intende accompagnare le festività con l’atmosfera suggestiva del villaggio allestito in piazza Umberto – commenta Ines Pierucci –. Qui, a partire da domani e fino al giorno dell’Epifania, è previsto un intenso programma di attività di animazione e laboratori letterari tematici rivolti ai più piccoli, con l’obiettivo di allietare questo tempo ancora sospeso seppure con la dovuta prudenza richiesta dall’andamento dei contagi“.

Il villaggio sarà animato tutti i giorni, anche nei festivi, con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 16 alle 21, il sabato e la domenica dalle ore 9 alle 13 e dalle 16 alle 22 e nelle due vigilie del 24 e 31 dicembre dalle ore 9 alle 13.

Negli spazi aperti, tra gli alberi e le strutture coperte del villaggio, si aggireranno tutti i giorni animatori in costume da elfi per coinvolgere i bambini in giochi e animazioni e fare da assistenti ai padroni di casa: fino al 25 dicembre sarà possibile incontrare Babbo Natale, che poi lascerà il posto alla Befana fino al 6 gennaio.

Tra gli ospiti speciali del Natale a Bari un personaggio amato da più generazioni di ragazzi, Giovanni Muciaccia, sarà il protagonista del laboratorio didattico-creativo Art Attack, realizzato in collaborazione con la SSC Bari, in programma venerdì 10 dicembre alle 17:00 presso la sala polivalente dello stadio San Nicola.

All’interno del villaggio grande spazio sarà riservato alla lettura fin dalla prima infanzia, con incontri quotidiani nella “Stanza delle storie” curati dai professionisti di Leggere Coccole, che selezioneranno libri e racconti per una platea dai 12 mesi ai 12 anni. Letture, discussioni ed esplorazioni guidate di libri e albi illustrati a tema natalizio, ma non solo, per un ciclo di incontri che trasformano la lettura in un’esperienza gioiosa e stimolante.

Il teatro sarà, come sempre, una componente centrale dell’animazione del villaggio con l’appuntamento curato da Madimù e intitolato “Di Leggende, racconti antichi e altre storie” che nel “Teatro degli Elfi” metterà in scena con attori e burattini ben 22 racconti legati alla festività, tra sacro e profano, dalla Leggenda di San Nicola ai Racconti del Grinch, dalla storia degli Elfi di Babbo Natale a quella del Sacco Perduto della Befana.

Dalla classica narrazione di storie attraverso spettacoli e letture animate si passerà alla divulgazione scientifica resa coinvolgente, sempre nel Teatro degli Elfi, grazie a Multiversi che trasforma l’esperienza scientifica in puro intrattenimento con una serie di Show lab in grado di spaziare dalla scienza sotto l’albero al racconto dei grandi scienziati e dei loro sogni, con un occhio di riguardo nei confronti di Gianni Rodari al quale saranno dedicati i racconti animati di Rodare la mente.

Non mancheranno, nel “Laboratorio degli Elfi”, i laboratori creativi dedicati, in particolare, al riciclo e al riuso e ispirati al Metodo Munari: materiali di uso comune si trasformeranno in manufatti a tema natalizio e diventeranno un elemento di educazione ambientale per i piccoli protagonisti in un progetto supportato da La Lucente, sponsor tecnico del Villaggio.

Completeranno il programma le proiezioni, nel Teatro degli Elfi, di film e cartoni classici ispirati al tema del Natale con una selezione di titoli dedicati, soprattutto, ai più piccoli.

Il programma completo di tutti i dettagli sui singoli spettacoli e sulle proiezioni in programma è disponibile sulla pagina Facebook ufficiale di Natale A Bari e sul sito www.nataleabari.it.

L’accesso a tutti gli eventi, gratuito e contingentato in funzione degli spazi, sarà regolamentato attraverso il modulo di prenotazione sul sito www.nataleabari.it. Per accompagnatori maggiori di 12 anni è obbligatoria l’esibizione di certificazione verde covid19.