Lecce, centro giovani al lavoro sull’innovazione sociale

LECCE – Cento giovani per la creazione di cinque cantieri di innovazione sociale: parte con una “chiamata pubblica” il progetto “Lecce Social Innovation city: processi di innovazione fuori dal Comune” promosso dal Comune di Lecce e cofinanziato da Agenzia Nazionale per i Giovani, Associazione Nazionale dei Comuni Italiani e Fondazione Istituto per la Finanza Locale nell’ambito del bando “Meet Young Cities: social innovation e partecipazione per i giovani dei comuni italiani”.

La prima fase del progetto prevede, infatti, la creazione di cinque cantieri di innovazione sociale, nei quali saranno coinvolti cento ragazzi e ragazze tra i 16 e i 35 anni, nei quali poter ideare e progettare nuove soluzioni, idee, prodotti, servizi e modelli per la città di Lecce nell’ambito della cultura e del turismo.

Il progetto “Lecce Social Innovation city” ha l’obiettivo di connettere idee e persone per innovare e valorizzare l’ecosistema culturale e turistico della città di Lecce, attraverso la promozione di nuove pratiche e la creazione di nuove reti e relazioni. Tra gli obiettivi specifici del progetto ci sono la sperimentazione di modelli di finanziamento innovativi tra pubblico e privato e la progettazione di iniziative di crowdfunding civico per progetti culturali sulla città.

“Comunità, giovani, creatività, competenza e partecipazione: sono queste le parole chiave che muovono il Piano di Innovazione Sociale della Città di Lecce – spiega l’assessore alle Politiche Giovanili, Alessandro Delli Noci – Le giovani generazioni diventano protagoniste dell’intero processo di sviluppo della città: a loro è assegnato l’arduo compito di valorizzare quanto ricevuto dai nostri avi in eredità e di ideare progetti innovativi atti a costruire un nuovo percorso, una nuova storia per il territorio. Cultura e turismo sono gli ambiti di intervento privilegiati di questo ampio progetto di innovazione sociale e sviluppo locale”.

La ricchezza del patrimonio culturale, artistico, architettonico e storico urbanistico rende Lecce una delle capitali internazionali della cultura del Paese, Capitale Italiana della Cultura 2015. Con Lecce Social Innovation city si vuole creare un modello di valorizzazione delle risorse artistiche, culturali e paesaggistiche della città di Lecce, favorendo le ricadute in termini di attrattività turistica e incrementando il valore aggiunto per il territorio (occupabilità, offerta di turismo responsabile, pratiche di partecipazione della cittadinanza replicabili nel tempo e filiere di social innovation).

La partecipazione è a titolo gratuito e volontario. Si può presentare la propria candidatura entro il 15 novembre 2015 compilando l’apposito form sul sito www.leccesocialinnovation.it

“Lecce social innovation city: processi di innovazione fuori dal Comune” è un progetto promosso dal Comune di Lecce e cofinanziato da ANG (Agenzia Nazionale per i Giovani), ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani) e IFEL (Fondazione Istituto per la Finanza Locale) nell’ambito del bando “Meet Young Cities: social innovation e partecipazione per i giovani dei comuni italiani” in partenariato con Associazione “Diffondere Idee di valore”, The Hub Roma srl, Asset Camera – Azienda Speciale della C.C.I.A.A. di Roma, Associazione The Qube, Associazione RENA – Rete per l’Eccellenza Nazionale, Associazione ItaliaCamp, Ditech – Distretto Tecnologico High Tech.