“La bellezza salverà il mondo …con l’hashtag #InBeautyWeTrust”

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Due appelli al mondo della cultura, dell’arte e dello spettacolo: «Aiutateci ad inondare la rete di foto, selfie e video con #InBeautyWeTrust» «Venite a Lecce dal 24 al 27 maggio e unitevi a noi»

LECCE – Fu lo scrittore russo Fëdor Dostoevskij che, nella sua opera “L’idiota” del 1869, fece pronunciare al principe Miškin la famosa espressione “La bellezza salverà il mondo”. Oggi, a distanza di 150 anni, sono alcuni giovani studenti di Lecce a raccoglierne Compo_sm.jpgl’eredità e a rilanciarne il concept in maniera innovativa e attualizzata, attraverso un hashtag semplice, ironico e, al contempo, molto eloquente, ossia #InBeautyWeTrust (nella bellezza confidiamo). Una originale rilettura della nota frase riportata sul dollaro americano “In God we trust” (in Dio confidiamo).

Una costa marina, un’opera d’arte o d’artigianato, un reperto storico, una distesa di ulivi, un gesto di solidarietà, una facciata barocca, ma anche i giovani che si impegnano per il benessere del proprio territorio, sono tutte “bellezze” che vanno raccontate, conosciute e valorizzate. È proprio questo l’intento degli studenti e dei neo diplomati dell’Istituto “Galilei-Costa” di Lecce che hanno dato vita alla startup e alla campagna nazionale #InBeautyWeTrust, e che fra pochi giorni metteranno in atto la prima edizione del “Festival InBellezza” con un nutrito gruppo di espositori tra i più importanti produttori, curatori e custodi di “bellezza”, come la Soprintendenza, i musei, il Conservatorio, l’Accademia di Belle Arti, l’Università, il Fai, il Wwf, etc.

«Lanciamo due appelli agli artisti, ai musicisti, ai giornalisti, agli uomini e alle donne di cultura e dello spettacolo – annunciano gli studenti – il primo è quello di fare e pubblicare sui social tante foto, selfie, video e post con l’hashtag #InBeautyWeTrust. Vogliamo letteralmente inondare la rete. Il secondo è un vero e proprio invito a venire a Lecce questo fine settimana, dal 24 al 27 maggio 2018, e a unirsi a noi in piazza Sant’Oronzo in questo nostro “inno” alla Bellezza e alle sue mille forme espressive

Il “Festival InBellezza” avrà luogo da giovedì 24 a domenica 27 maggio, è un evento ricco e variegato, con esposizioni nella piazza principale di Lecce, incontri, seminari, workshop ed una miriade di iniziative collegate (Cortili Aperti, Artigianato d’Eccellenza, Maggio Salentino, …). La mission è quella di cogliere, riconoscere e celebrare il concetto stesso di “Bellezza” e come questa può rappresentare nella concretezza una leva di sviluppo economico e culturale. È un evento poliedrico, multimediale, diffuso e attraente per il turismo destagionalizzato. Poliedrico in quanto racconterà storie all’ennesima bellezza di luoghi di natura, borghi, arti, ma anche gesta, opere e cibo. Multimediale perché le stesse storie saranno raccontate attraverso una grande varietà di mezzi, che includono esposizioni in piazza, presentazioni in sala, mostre, ma anche concerti e opere di ragazzi3sm.jpgspettacolo. Diffuso in quanto sia le iniziative organizzate in proprio che quelle promosse e gestite da terzi, incluse nel programma complessivo del Festival, avranno luogo su tutto il territorio salentino. Infine turisticamente attraente grazie alla formula “Weekend in Bellezza”. È organizzato in partnership con il Comune di Lecce e l’Istituto “Galilei-Costa” di Lecce.

Per incentivare la partecipazione da parte di visitatori e turisti, l’organizzazione del Festival ha ideato e implementato “Weekend InBellezza”, una formula turistica che prevede oltre 300 camere presso hotel, b&b e resort a prezzo low cost, appositamente ribassato per il fine settimana del Festival. Vi sono hotel prestigiosi, come l’Hilton Garden Inn, il Tiziano ed il President, e vi sono tanti b&b nel centro storico della città, così da poter visitare anche a piedi le tante iniziative previste dal programma. I prezzi per camera, per notte, variano da 40 ai 110 euro. La proposta “Weekend InBellezza” è consultabile nella sezione PromoTurismo del sito del Festival. Si possono consultare tutte le opportunità e successivamente contattare la struttura prescelta e prenotare la propria permanenza in totale autonomia.