Grotte di Castellana Volley, Palma Monitillo primo tassello per la stagione 2018-19

palma monitillo

I dettagli

GROTTE DI CASTELLANA (BA) – A 19 anni in A1 ad Altamura, sua città di nascita, poi tanta esperienza maturata nei caldissimi campi del sud in B1 e B2 con ben tre promozioni. Ottimo biglietto da visita per il primo tassello della Grotte di Castellana Volley iscritta per il quarto anno consecutivo al campionato nazionale di volley femminile serie B2.

Trentun anni il prossimo 7 agosto, un metro e 77 di altezza per la altamurana Palma Monitillo. Dopo le giovanili, a soli 19 anni è già in A1 con giocatrici del calibro di Sykora, Biamonte, Romanò, Pinese, Bland. Poi una lunga carriera tra B2 e B1. Subito a Trani in B2 dove conquista la promozione in B1. Poi promozione sfiorata a Corato, raggiunta a Cutrofiano e ripetuta ad Isernia, dove ha giocato per 4 anni ricoprendo anche il ruolo di capitano, con un’altra gloriosa conoscenza dei tifosi castellanesi, almeno dei più maturi, “Ciccio” Francesco Montemurro, allenatore della Florens in A2 nel 1995.

Schiacciatrice ricevitrice, giocatrice potente, molto affidabile e vero punto di riferimento in campo. Brillante laurea magistrale in Biologia nonostante il grande impegno sportivo, si autodefinisce tanto combattente in campo, quanto timida fuori. Per la verità, durante il primo colloquio, ci è parsa spigliata, sicura di se, consapevole e, quel che più conta, convinta di aver fatto la scelta giusta: “Sono tanto contenta di poter calcare un campo storico come quello castellanese”, dice con entusiasmo, “Castellana è un campo molto ambìto per chi, come me, ama questo sport. Sono contenta di aver deciso in questa direzione. Mi riavvicino a casa dopo 4 anni ad Isernia con l’intento di dare il massimo, come sempre. Conosco Massimiliano Ciliberti, ci ho sempre giocato contro e lo stimo molto. Sono sicurissima di trovarmi bene con lui e con la squadra che si formerà, anche perchè ho percepito tanta fiducia nei miei confronti. Questo mi carica moltissimo. So che a Castellana si aspettano molto da me e spero di non deludere il pubblico che in Puglia, come sappiamo, è particolarmente caldo“.

La Grotte Volley quest’anno sarà inserita in un girone che dovrebbe contare ben sette agguerrite squadre pugliesi ed è facile prevedere sin d’ora una grande lotta. “Da quello che vedo, le altre squadre si stanno muovendo abbastanza bene”, conferma l’esperta giocatrice, “sarà un campionato combattuto. Ma questo è un fatto positivo. Le vere giocatrici cercano proprio queste situazioni. Una vera giocatrice trova nella dura competizione gli stimoli giusti, altrimenti farebbe bene a giocare in parrocchia”.

Bel carattere, vero? Benvenuta Palma.