“Danno da Vaccino”, convegno giuridico a Bitonto

locandina 'danno da vaccino'

Appuntamento per l’11 maggio alle ore 15.30 nella Sala degli Specchi

BITONTO (BA) – L’obbligo di sottoporsi ad un consistente numero di vaccinazioni introdotto dal decreto legge 7 giugno 2017, n. 73, convertito con modifiche dalla L. 119/2017, ha suscitato nell’opinione pubblica reazioni contrastanti ed in ogni caso piuttosto allarmanti.

Per quanto i vaccini siano fondamentali ai fini della prevenzione delle epidemie e del preservare la salute pubblica, molti genitori hanno sollevato dubbi circa l’effettiva necessità, talvolta sfociati in vere e proprie proteste di dissertazione rispetto all’obbligo imposto dalla legge. I genitori motivano tale scelta sulla base del timore che una ipersollecitazione derivante dal copioso numero di vaccinazioni possa determinare conseguenze gravissime ed irreparabili sui minori.

Ferma restando l’importanza dei vaccini per la tutela della salute pubblica, non è comunque possibile ad oggi ignorare alcuni casi in cui è stata giudizialmente riconosciuta la sussistenza del nesso di causalità tra la somministrazione del vaccino e le patologie da esso derivanti, con conseguenze irreversibili per il soggetto esposto quando ancora minore (tra le più rilevanti si segnala Corte di Cassazione, Sezione 6 civile, 1 febbraio 2017, n. 2684.) – spiega l’Avv. Romina Centrone (Presidente Associazione Giovani Avvocati “Giuseppe Napoli”) – “l’avvocato, in tal caso svolge il delicatissimo compito di tutelare giuridicamente i diritti e gli interessi di un intero nucleo familiare leso nel diritto alla salute, alla vita e alla serenità delle interazioni relazionali”.

Ne discuteremo in questo interessante convegno organizzato a cura del Comitato Scientifico di Diritto Civile presieduto dall’Avv. Giuseppe Carbone in cui si affronteranno i molteplici aspetti dell’argomento offrendo ai professionisti partecipanti elementi fondamentali di costituzionalità dell’obbligo, aggiornamenti giurisprudenziali, sia dal punto di vista civile che penale, utili per edificare una difesa efficace in relazione al alla responsabilità civile e penale nonché alle possibilità di ottenimento dell’indennizzo.

L’appuntamento con questo interessantissimo convegno A.g.avv organizzato con il patrocinio del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Bari è fissato per venerdì 11 Maggio 2018, ore 15.30, Sala degli Specchi, Palazzo di Città, BITONTO e prevede un programma ricco di interventi prestigiosi. Gli Indirizzi di saluto saranno a cura dell’ Avv. Giovanni STEFANì (Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Bari), seguirà l’introduzione a cura dell’ Avv. Romina CENTRONE (Presidente Associazione Giovani Avvocati A.G.AVV.), modererà il dibattito l’ Avv. Giuseppe CARBONE (A.G.AVV. – Presidente Comitato Scientifico di Diritto Civile). Interverranno il Dott. Alessandro CARRA (Giudice del Tribunale di Bari, Prima Sezione Civile) che relazionerà sul diritto alla salute e vaccinazioni obbligatorie, il Dott. Massimo MONTINARI (Medico Principale della Polizia di Stato, Dirigente Ufficio Sanitario dell’ VIII Reparto Mobile di Lecce) che tratterà la tematica del nesso di causalità tra vaccino e malattia, l’Avv. Domenico SILELLA (Foro di Bari) sulla responsabilità civile, l’Avv. Paolo IANNONE (Foro di Bari), esperto in materia di responsabilità medica, il quale si soffermerà sulla responsabilità genitoriale e tutela del minore, l’Avv. Carmelo PICCOLO (Foro di Bari) che illustrerà la tematica della responsabilità penale. Concluderà l’Avv. Giuseppe SILELLA (A.G.Avv. – Componente Comitato Scientifico Diritto Civile).

Questo interessantissimo incontro formativo è il secondo organizzato dal comitato scientifico di diritto civile presieduto dall’Avv. Giuseppe Carbone e composto dall’ Avv. Stefania Gallone, Avv. Marco Sabino, Avv. Giuseppe Silella, Avv. Concetta Clemente, Dott. Massimo Graziano De Palma.

Il tavolo convegnistico è indirizzato prevalentemente agli avvocati ed operatori nel settore civilistico e penalistico ma è aperto anche alla cittadinanza interessata.

Ingresso libero e gratuito sino ad esaurimento posti disponibili in sala. Sono riconosciuti 3 crediti ordinari per gli avvocati partecipanti dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Bari.