Bari, servizio refezione scolastica: prosegue il recupero di morosi ed evasori

Ne ha parlato l’assessora Paola Romao

BARI – L’assessora alle Politiche educative giovanili Paola Romano rende noto che proseguono le attività di recupero della morosità dei servizi di refezione scolastica relativa all’anno scolastico 2014/15.

Ad oggi abbiamo inviato 350 lettere di sollecito ad altrettante famiglie che risultano morose, su un totale di 900 – spiegalogo Bari Paola Romano – incassando 42mila euro e rateizzando altri 25mila euro sui 232 mila complessivi, un dato che ci conferma la correttezza della strada intrapresa. Se questa tendenza dovesse essere confermata, infatti, nei prossimi sei/otto mesi riusciremo a recuperare quasi l’intera somma. Quanto all’evasione, che rappresenta un altro fenomeno significativo in termini di costi a carico della collettività, sono 400 le lettere inviate a quanti, a seguito di controlli sulle dichiarazioni rese all’atto dell’iscrizione al servizio, sono risultati non avere i requisiti previsti per l’esenzione. Ad oggi ci hanno risposto 230 famiglie che hanno fornito la documentazione richiesta, ora al vaglio degli uffici che dovranno quantificare nuovamente il dovuto. In questo caso la stima presunta del totale evaso è di circa 900mila euro. È nostra intenzione proseguire nell’azione di controllo sui servizi erogati ai cittadini, a garanzia sia della qualità degli stessi sia del rispetto delle regole che consentono di accedervi a costi esigui a quanti ne hanno diritto. Domani, intanto, parteciperò all’incontro della commissione mensa per discutere dell’andamento del servizio e rinforzare, come annunciato, i momenti di confronto e di partecipazione”.