Bari, in pubblicazione il bando del secondo stralcio dei lavori del Teatro Piccinni

presentazione bando lavori teatro piccinniBARI – È in pubblicazione il bando relativo al secondo stralcio dei lavori di ristrutturazione del Teatro Piccinni per il ripristino e l’adeguamento alle norme di sicurezza e la relativa normalizzazione degli impianti.

Questa mattina, nel cantiere del teatro, il sindaco Antonio Decaro, l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso e il responsabile del procedimento, ing. Domenico Tondo, alla presenza del soprintendente Carlo Birrozzi, hanno illustrato alla stampa il dettaglio degli interventi previsti.

“Oggi presentiamo il risultato di un impegno preso qualche mese fa – ha dichiarato Decaro – quando abbiamo concluso i lavori del cantiere del primo stralcio del Teatro Piccini: un contenitore fondamentale nel percorso che stiamo portando avanti per realizzare il cosiddetto miglio della cultura barese. In queste settimane abbiamo lavorato intensamente per ottenere le somme necessarie a proseguire i lavori, e come sapete la Regione ci ha accordato ulteriori 5 milioni di euro. Oggi non solo vi presentiamo nel dettaglio gli interventi del secondo stralcio della ristrutturazione del Piccinni, ma abbiamo già bandito la gara che ci consentirà di affidare i lavori entro il prossimo mese di dicembre. Questo significa che, prendendo un impegno anche con la Regione, ci siamo posti l’obiettivo di rendere accessibile e parzialmente fruibile il teatro per il 2017, e questo obiettivo lo raggiungeremo”.

Il progetto attualmente in gara comprende tutte le opere che consentiranno l’agibilità del teatro nella sua forma propria, ovvero la realizzazione di uno spettacolo, anche se in forma ridotta. Dei 775 posti totali del teatro, infatti, al termine dei lavori finanziati sarà agibile solo la platea da 290 posti, a cui si aggiungeranno i 15 posti dei tre palchi del primo ordine destinati ai portatori di handicap che saranno ultimati in questo stralcio.

Di fatto, nel corso dei lavori, saranno realizzate le opere necessarie a rendere funzionali e agibili il foyer, (ingresso e vani adiacenti), la platea, i 3 palchi del primo ordine, il palcoscenico, i camerini e i servizi di pertinenza, tutti i sistemi di distribuzione (corridoi, scale, ascensori) e i servizi igienici a servizio della platea.

La durata dei lavori, il cui importo complessivo è pari a € 3.939.073,11 , è stimata in 450 giorni che, in base alle offerte che perverranno in fase di gara, potrebbe essere ridotta a 410 giorni.

Di seguito, nel dettaglio, l’elenco dei singoli interventi con i relativi importi

* interventi di adeguamento, ripristino e consolidamento € 685.934,74 17,41
* restauri e recuperi conservativi € 568.457,39 14,43
* scenotecnica € 306.091,81 7,77
* arredi e allestimenti € 273.913,87 6,95
* sistemi di illuminazione € 307.401,07 7,80
* ascensori e montascale € 166.486,66 4,23
* impianti a fluido € 785.713,56 19,95
* impianti elettrici e speciali € 705.982,21 17,92
* interventi diffusi € 28.575,57 0,73
* oneri per la sicurezza € 110.516,23 2,81
I lavori saranno suddivisi in diversi lotti a seconda della tipologia delle opere previste. In particolare il lotto A comprende gli interventi necessari alla messa in funzione di tutte le centrali tecnologiche (elettriche, idrauliche, antincendio), ubicate nei nuovi locali appositamente restaurati, in parte installate nella prima fase dei lavori (conclusa il 30 giugno 2015).

Il lotto B riguarda tutte le opere necessarie al completamento dei camerini artisti ( 2 singoli, 2 doppi, 1 triplo, 1 quadruplo) cui si aggiungono l’ingresso artisti, la portineria, e la scala di collegamento ai camerini. Nell’area interessata dai lavori saranno inoltre eseguite le installazioni della cabina di trasformazione del teatro, dei quadri elettrici, del gruppo elettrogeno del teatro; la realizzazione della postazione di controllo-supervisione e il completamento degli impianti elettrici sino all’installazione dei corpi illuminanti.

Il lotto C riguarda gli interventi necessari alla realizzazione della nuova scala e all’installazione dell’ ascensore antincendio , per consentire l’accesso (anche ai portatori di disabilità) al sottotetto e in particolare alla prima fila palchi con relativi servizi igienici.

Il lotto D comprende tutte le lavorazioni che consentiranno l’utilizzo definitivo della sala sottotetto (montaggio dei serramenti interni, completamento degli impianti elettrico e speciale). In tale area (all’esterno, in copertura), saranno installate, e collegate, le macchine dell’impianto per la climatizzazione.

Il lotto E , infine, interessa esclusivamente il completamento dell’intervento sulla platea (strutture, finiture e predisposizione bocchette impianto di climatizzazione) e il restauro dell’apparato decorativo della sala e del velario. Sarà realizzato l’impianto di climatizzazione della platea, (UTA canali e diffusori) e saranno installate le nuove poltrone di platea.

Al fine di rendere accessibile il teatro anche al pubblico con difficoltà motorie, nell’ambito dei lavori saranno ultimate le finiture interne di 3 palchi di prima fila (in corrispondenza dell’accesso dalla scala dotata di ascensore accessibile dall’androne del Comune a quota strada).

Inoltre, nel corso degli interventi, la torre scenica sarà resa funzionante mediante l’installazione e il funzionamento dei sipari (principale in velluto, storico e comodino) e del primo tiro con l’americana luci di proscenio.

Il foyer e gli spazi adiacenti saranno interessati da interventi di: lucidatura dei pavimenti, restauro dell’apparato decorativo (modanature di pareti e soffitti), tinteggiatura delle pareti, posa in opera degli infissi interni.

La parte prevalente delle lavorazioni riguarderà gli impianti a servizio del teatro, in particolare la fornitura e installazione della cabina di trasformazione , il completamento dell’ impianto di rivelazione fumi e dell’ impianto di spegnimento incendi.