Bari Guest Card, al via l’installazione delle prime 60 paline informative nella città vecchia

operazioni di montaggio 60 paline informative bari guest card

Operazioni avviate oggi

BARI – Sono cominciate oggi le operazioni di installazione delle prime 60 paline informative previste nell’ambito del progetto della Bari Guest Card per il Municipio I.

I dispositivi saranno installati nei pressi di monumenti, chiese, negozi, antichi palazzi, luoghi di rilevanza storica e identitaria della città vecchia in modo da permettere ai tanti turisti che arrivano a Bari di approfondire la conoscenza dei beni e degli edifici senza tralasciare la parte più popolare e identitaria della città. Le paline, infatti, saranno installate anche nei pressi di alcune attività commerciali che hanno segnato lo sviluppo di Bari vecchia, caratterizzandosi come vere e proprie tappe fisse nel percorso che guida i turisti alla scoperta della città.

Realizzati in ghisa, i piccoli pannelli si aggiungono ai 32 già installati a cura del Rotary club, e saranno collegati tramite QR code per smartphone al portale web della Bari Guest Card che metterà a disposizione di turisti e cittadini ulteriori informazioni e note storiche su ciascun monumento censito in cinque lingue: italiano, inglese, francese, russo e spagnolo.
Si tratta del primo tassello di una strategia complessiva tesa a collegare tra loro le principali bellezze artistiche e architettoniche cittadine all’interno di una rete più ampia di percorsi culturali e artistici, con l’obiettivo non solo di informare i turisti ma anche di rendere più consapevoli i cittadini, che spesso non conoscono la storia e l’importanza del patrimonio di Bari.

Oggi l’azienda ha cominciato i lavori dalla città vecchia per poi, nei prossimi giorni, spostarsi in tutto il territorio del Municipio, compresa l’ex frazione di Torre a Mare. Le operazioni per questa prima tranche andranno avanti fino al 21 dicembre.

Con il montaggio delle prime 60 paline informative – commenta l’assessore alle Culture e Turismo Silvio Maselli -, entra nel vivo la realizzazione concreta della nostra visione di turismo digitale tramite la Bari Guest Card. Martedì incontreremo la ditta che ha sviluppato l’intero progetto, per varare anche il portale web, che rappresenterà la chiave di accesso alle informazioni turistico-culturali della intera città metropolitana, in 5 lingue, e il naturale approdo per i turisti che, fotografando le paline, tramite il QR code, potranno conoscere ogni informazione utile sui beni culturali e monumentali. Stiamo lavorando, inoltre, per l’installazione di nuovi cartelli turistici stradali che possano guidare i turisti nei vicoli più belli e suggestivi della città vecchia. A gennaio giungerà dunque il fatidico momento della gestione, unitamente all’avvio del visitor center che consentirà a Bari di rendere l’esperienza turistica davvero coinvolgente, innovativa e ricca”.