Bari, giunta approva il primo stralcio di adeguamento di via Amendola

L’iniziativa è dell’assessore Galasso

BARI – Su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, la giunta comunale ha approvato questa mattina il progetto definitivo – I stralcio – dei lavori di allargamento e sistemazione di via Amendola, nel tratto compreso tra via Contelogo Bari Giusso e viale Einaudi, per un importo complessivo di 4 milioni 620 mila euro. L’approvazione odierna determina la contestuale dichiarazione di pubblica utilità (ai sensi degli articoli 12 e seg. del Decreto del Presidente della Repubblica 8 giugno 2001, n. 327 e dell’art. 10 della Legge Regionale 22 febbraio 2005, n. 3) che consentirà agli uffici comunali di completare le procedure espropriative necessarie alla realizzazione dell’opera.

Come noto, il progetto, inserito nel Piano triennale delle opere pubbliche, prevede l’allargamento da due a quattro corsie di via Amendola, la realizzazione di tre rotatorie – alle intersezioni con via Hanemann, via Laforgia e viale Einaudi – con annessa pista ciclabile e la sistemazione delle aree limitrofe con nuovi marciapiedi, arredi urbani, pubblica illuminazioni e aree verdi.

Il rup del procedimento – ing. Claudio Laricchia – darà il via libera al gruppo di progettazione già incaricato affinché proceda alla redazione del progetto esecutivo che sarà pronto presumibilmente entro 20 giorni.

Il progetto di allargamento e sistemazione di via Amendola rientra nel Piano straordinario di interventi per la riqualificazione dell’assistenza sanitaria della città di Bari e Taranto (a norma della Legge n. 488/98 art. 71. SI.SA.PU.).

Si tratta di un intervento molto atteso – dichiara l’assessore Galasso – che migliorerà notevolmente l’ingresso in città da una direttrice stradale fondamentale come la Bari-Taranto, in una zona in cui esistono importanti presidi sanitari quali l’ospedale pediatrico e la Mater Dei, che a breve sarà dotata di un pronto soccorso, e una significativa concentrazione di uffici. I lavori consentiranno di migliorare il collegamento con altre strade grazie all’esecuzione di tre nuove rotatorie che fluidificheranno il traffico e ridurranno il rischio di incidenti. In particolare la rotatoria da realizzare all’incrocio con viale Einaudi si andrà poi a raccordare con una nuova diramazione stradale inserita nella progettazione dei lavori che in futuro verranno eseguiti da Ferrovie del Stato nell’ambito dello spostamento del nodo ferroviario a sud di Bari. Gli interventi prevedono la realizzazione di un nuovo sottopasso ferroviario in via Diomede Fresa, nonché l’allargamento di quest’ultima, che si collegherà con il quartiere Japigia, fino ad arrivare in via Padre Pio e via Cavalieri di Vittorio Veneto”.