“Bari, la casa di Santa Claus”

Le iniziative in tutti i Municipi

babbo nataleBARI – Accanto al programma generale di Natale “Bari, la casa di Santa Claus”, sono quasi cento gli eventi promossi e organizzati direttamente dai cinque Municipi in tutti i quartieri della città. Un calendario di appuntamenti reso possibile grazie all’utilizzo dei fondi destinati al decentramento delle attività culturali e integrato dall’iniziativa spontanea di commercianti e associazioni attive nei diversi Municipi.

Come avevamo annunciato – esordisce il sindaco Antonio Decaro – in parallelo con il cartellone degli eventi natalizi del Comune sono partite anche le iniziative diffuse su tutti i territori. Abbiamo deciso quest’anno che dovessero essere i Minucipi, autonomamente, utilizzando i fondi che avevamo trasferito lo scorso settembre, ad organizzare le singole attività, dando loro così la possibilità di coinvolgere tutte le realtà attive sul territorio e rispettando quelle che sono le specificità e le risorse presenti nei diversi quartieri”.

Micaela Paparella I Municipio: “Il primo municipio si estende da Torre a Mare al quartiere Libertà, per questo le nostre iniziative sono diffuse su tutto il territorio, privilegiando i quartieri periferici. Molte le iniziative culturali e mercatini tipici, dai prodotti natalizi al vintage di Pop up the Sunday nell’Officina degli Esordi”.

Andrea Dammacco II Municipio: “Le iniziative sul secondo municipio sono state realizzate in gran parte con le attività commerciali che spontaneamente hanno dato vita ad un cartellone di Notti bianche che animeranno le strade del commercio coinvolgendo le famiglie. Siamo molto contenti, inoltre, di offrire la possibilità di visitare la Chiesa Russa che è uno dei beni più importanti del nostro territorio e di tutta la città”.

Massimiliano Spizzico III Municipio: “Noi abbiamo scelto di “occupare” le strade e le piazze dei quartieri coinvolgendo famiglie e bambini in manifestazioni culturali e sportive. Ed è secondo questa scelta che abbiamo dato spazio gli artisti di strada che siamo sicuri sapranno coinvolgere i cittadini in un’atmosfera natalizia”.

Nicola Acquaviva IV Municipio: “Nel quarto Municipio abbiamo cercato di dare risalto a tutti i quartieri che lo compongono grazie alla grande collaborazione delle associazioni attive sul territorio. Per questo è stato organizzato un cartellone che spazia dai concerti, alle attività per bambini alla collaborazione con i singoli cittadini che a Loseto antica hanno aperto le proprie abitazioni per ospitare i presepi viventi”.

Giovanni Moretti V Municipio: “I quartieri di San Pio e Catino saranno protagonisti di “Una lettera a Babbo Natale”, un’iniziativa che coinvolgerà principalmente le famiglie e i bambini, perché il nostro obiettivo è creare il calore delle feste anche nei “quartieri difficili”. Sul resto dei quartieri abbiamo dato ampio spazio alle associazioni, alle attività organizzate dalle parrocchie e alla valorizzazione delle tradizioni gastronomiche del territorio”.