Abaterusso (Art.1-Mdp/Leu) su amministrative Puglia

ernesto abaterusso

“Il popolo della sinistra c’è. La sinistra faccia il suo dovere”

BARI – “Non c’è un modello Puglia da sbandierare, c’è invece un lavoro fatto bene che ha prodotto risultati significativi”. Commenta così il Consigliere regionale di Art.1-Mdp/Leu, Ernesto Abateruss, il risultato delle elezioni amministrative in Puglia. “Di fronte al disastro generale prodotto dal renzismo – prosegue Abaterusso – che ha portato alla perdita delle poche roccaforti rimaste, in Puglia si è lavorato per ricomporre il centrosinistra. Dove il PD ha abbandonato la linea Renzi, si è rinnovato ed ha lavorato ad alleanze di centrosinistra, si è vinto. È il caso di Brindisi e di tanti altri comuni. Dove il PD ha preferito alleanze spurie con il centrodestra è stato sonoramente sconfitto”.

“La sinistra – aggiunge il Coordinatore regionale di Art.1-Mdp/Leu – ha lavorato bene ed ha portato a casa risultati importanti, anche laddove era in contrapposizione al PD”.

Riteniamo – prosegue Abaterusso – che i risultati della Puglia possano rappresentare una iniezione di fiducia. Il popolo di sinistra non è sparito, non si è nascosto. Rischia di sparire chi ha il dovere di rappresentarlo e, finora, o non lo ha fatto o lo ha fatto male. Costringendo il suo popolo ad andare altrove”.

È necessaria – conclude il Consigliere regionale – una veloce ed urgente inversione di tendenza con una classe dirigente all’altezza del compito assai arduo che ci sta davanti e temi (lavoro, giovani, diritti, eguaglianza, mezzogiorno, lotta alla povertà e ai privilegi) ce permettano la ricomposizione della frattura fra la sinistra ed il suo popolo. Si può fare, si deve fare”.