A Bari “Il castello delle parole”, al Fortino la presentazione della App per aiutare i bambini con disturbi del linguaggio

locandina 'il castello delle parole'

Appuntamento per domani

BARI – Domani, sabato 26 maggio, dalle ore 9, il team Flick Lab presenta la nuova app Il castello delle parole”, strumento digitale di supporto all’intervento logopedico sui bambini con disturbi del linguaggio presso il Fortino Sant’Antonio. Flick Lab è una startup costituita da tre giovani baresi, vincitori del concorso PIN Pugliesi Innovativi.

L’evento sarà utile per presentare la nuova app, partendo dall’esposizione delle caratteristiche dei bambini a cui è rivolta, spiegando l’importanza dell’uso della tecnologia in logopedia e mostrando i dati della sperimentazione clinica.

L’ idea di poter finalmente parlare a tutti della nostra app ci emoziona e ci rende impazienti – commenta Pietro Fanelli, membro del team Flick Lab e organizzatore dell’evento.

La logopedista Chiara Lavopa , responsabile del contenuto dell’app e della sperimentazione con i bambini, aggiunge “Quando ho visto i bambini divertirsi durante le sedute, i loro occhi illuminarsi di entusiasmo nel parlare del gioco con i genitori, ho capito che i nostri obiettivi erano raggiunti: con la nostra app i bambini imparano divertendosi”.

Mettere insieme le nostre diversissime competenze non è stato facile, ma ce l’abbiamo fatta e il risultato è stato molto soddisfacente” conclude lo sviluppatore Giacomo Pennacchia .

All’iniziativa parteciperanno anche figure di riferimento nell’ambito di diagnosi e dell’intervento in età evolutiva, quali: la Dott.ssa Isabella Roppa, logopedista dell’Ospedale Giovanni XXIII di Bari, coinvolta nella fase di sperimentazione dell’app; il Prof. Enrico Savelli, psicologo e docente del Master in tecniche di rieducazione dei Disturbi Specifici di Apprendimento presso l’Università degli Studi di San Marino e il logopedista e programmatore informatico Dott. Antonio Milanese.

I partecipanti potranno provare l’app per valutarne da subito la qualità e l’utilità.

L’evento, patrocinato dal Comune di Bari, in collaborazione con l’azienda consorziale del Policlinico di Bari, l’Università degli Studi di San Marino, Coop Per.La e la Scuola dei Fiori di Bari è gratuito ed è rivolto a tutti gli operatori del settore e ai genitori dei bambini con DSA.