Veglie, Trevisi su vertenza GGS

antonio trevisi

‟Convocare nuovo incontro per la tutela dei livelli occupazionali”

VEGLIE (LE) – “Auspichiamo la convocazione in Prefettura a Lecce di un nuovo tavolo per cercare di risolvere la vertenza che vede coinvolte 34 guardie giurate della GGS”. Lo dichiara il consigliere del M5S Antonio Trevisi, in seguito alla procedura di licenziamento collettivo avviata dall’azienda di vigilanza privata di Veglie lo scorso 16 novembre.

Non possiamo permettere – continua Trevisi – che questi lavoratori restino a casa a partire da dicembre. È necessario un nuovo incontro alla presenza di tutti gli attori interessati per trovare una soluzione condivisa per la piena tutela dei livelli occupazionali e per cercare di far sì che i lavoratori possano usufruire degli ammortizzatori sociali per ulteriori 12 mesi. Un incontro a cui chiediamo partecipi anche il direttore della Asl di Lecce Ottavio Narracci, dal momento che la GGS ha già l’appalto del servizio di guardiania dell’azienda sanitaria leccese, che sicuramente avrà bisogno di essere potenziato con la prossima apertura del nuovo plesso dell’ospedale “Vito Fazzi”.