UniCredit sostiene Occupazione e Solidarietà di Bari, centro di eccellenza nell’assistenza ai bambini

12

terminati-lavori-a-bari-vecchia

Erogato dalla banca un finanziamento ad impatto sociale di 400 mila euro finalizzato a supportare l’avvio di un innovativo approccio di assistenza specialistica che prevede l’uso di un robot di ultima generazione, denominato “Zeno” e sviluppato in partnership con il CNR, per la cura dei bambini affetti dallo spettro autistico. Assunti 200 Educatori del territorio

BARI – La Cooperativa Occupazione e Solidarietà di Bari ha ricevuto da UniCredit un finanziamento ad impatto sociale di 400 mila euro, con garanzia FEI al 90%. L’operazione rientra nel programma Social Impact Banking di UniCredit, voluto dal Gruppo bancario per sostenere iniziative e progetti realizzati con il chiaro intento di generare impatto sociale positivo e misurabile.

Il finanziamento di UniCredit è finalizzato a sostenere Occupazione e Solidarietà, una delle Cooperative di eccellenza pugliesi in materia di gestione di servizi alla persona in ambito sociale, socio-sanitari, educativi ed assistenziali, per l’avvio di un nuovo servizio di assistenza specialistica a bambini affetti dallo spettro autistico per il quale la Cooperativa ha già avviato l’assunzione di 200 Educatori professionali socio-pedagogici, di cui 99% donne. I fondi messi a disposizione da UniCredit sono inoltre finalizzati anche al sostegno del circolante per le spese correnti (personale e materiale) necessarie ad assicurare la sicurezza dei luoghi di lavoro rispetto ai rischi legati al Covid 19.

Più in dettaglio, il nuovo servizio di assistenza specialistica a bambini affetti dallo spettro autistico, avviato in convenzione con il Comune di Bari lo scorso mese di gennaio, si basa su un innovativo approccio che prevede l’uso di un App capace di un monitorare il servizio in tutte le scuole della Città in tempo reale, oltra alla possibilità di organizzare laboratori di apprendimento utilizzando un robot di ultima generazione, denominato “Zeno” e sviluppato in partnership con il CNR, che permetterà un approccio giocoso ed interattivo con i bambini riuscendo nello stesso tempo a monitorare i loro apprendimenti, al fine di valutarne i miglioramenti e di prevenire eventuali regressioni.

“Zeno” è infatti un robot multimediale e interattivo, dalle sembianze umane, con una caratteristica unica nel suo genere: il suo volto è in grado di riprodurre espressioni facciali e sensazioni umane come stupore, felicità, tristezza. Queste caratteristiche permettono quindi di creare un’interazione giocosa che facilita lo sviluppo cognitivo e l’interazione sociale dei bambini autistici, in modo da aiutarli a relazionarsi nel contesto sociale in cui vivono e a migliorare la loro qualità di vita.

Al raggiungimento degli obiettivi sociali dichiarati, UniCredit riconoscerà inoltre una donazione (pay for success) di 5.000 euro che Occupazione e Solidarietà utilizzerà per lo sviluppo dell’onoterapia, la branca che si serve dell’asino per le terapie e le attività ludiche ed educative.

Ringraziamo UniCredit – ha affermato Giuseppe Moretti, Presidente della Cooperativa Occupazione e Solidarietà – che ha voluto sostenere un’attività dove l’alto potenziale di risorse umane utilizzate (più di 200 Educatori assunti), si è combinata ad un processo di informatizzazione che permette di utilizzare la tecnologia come strumento per migliorare le prestazione lavorative in attività indirizzate a più di 900 bambini disabili a cui dare sostegno educativo durante il loro percorso scolastico“.

Con questa operazione di finanziamento – ha spiegato Annalisa Areni, Regional Manager Sud di UniCredit – sosteniamo nuova occupazione sul territorio, in particolare femminile, e supportiamo l’avvio di un importante e innovativo approccio per la cura dei bambini pugliesi affetti dallo spettro autistico, che consentirà di prevenire il degenerare dei sintomi della disabilità ed un miglioramento delle cure. L’operazione rientra nell’offerta di Impact Financing di UniCredit Social Impact Banking, finalizzato a finanziare realtà a forte rilevanza sociale e conferma l’attenzione e la vicinanza di UniCredit al territorio pugliese e rientra in particolare nella campagna “Il valore delle donne”, lanciata a dicembre 2020 a sostegno dell’imprenditorialità femminile e di tutte quelle iniziative che promuovono servizi assistenziali a favore delle donne e delle loro famiglie, con il chiaro intento di generare impatto sociale positivo e misurabile“.

L’offerta di Impact Financing di UniCredit Social Impact Banking sostiene tutte le imprese profit e non profit con evidenti intenti sociali addizionali e misurabili, nei settori della sanità e assistenza sociale, educazione e formazione, recupero delle periferie e beni o aree restituite al territorio, alloggio sociale e tutela e valorizzazione del patrimonio artistico e culturale, del turismo e dell’agricoltura sociale e a tutto ciò che favorisca l’inserimento lavorativo di categorie svantaggiate. L’offerta propone finanziamenti agevolati e la possibilità per le imprese eleggibili di beneficiare di un “Pay for Success” (sconto di interesse o riconoscimento di una donazione aggiuntiva), al raggiungimento dei risultati sociali dichiarati e di ricevere l’accompagnamento a cura dei volontari di UniGens.