Tre pregiudicati leccesi in manette per furto aggravato, resistenza e tentato omicidio nei confronti di pubblico ufficiale

56

PoliziaLECCE – La scorsa notte gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato un 50enne, un 33enne e un 24enne del posto. I tre, pregiudicati, sono stati individuati a bordo di una Fiat Bravo nei pressi di Surbo. I poliziotti, attivatisi a seguito di un allarme scattato a Veglie presso un’attività commerciale, dove i tre avevano appena consumato un furto con spaccata, hanno fermato l’auto nella periferia di Surbo, procedendo immediatamente al controllo.

La vettura non solo non si fermava, ma tentava in retromarcia di sfuggire sfiorando pericolosamente gli agenti. Nel tentativo di allontanarsi, la Bravo impattava però contro un cancello di un’abitazione, che veniva divelto, finendo poi la corsa contro un muro di cinta di un’abitazione. I quattro uomini presenti a bordo si davano quindi alla fuga, ma due di loro venivano immediatamente bloccati, mentre altri due riuscivano a fuggire.

Avviate immediatamente le ricerche, il terzo componente della banda veniva rintracciato a Surbo nella odierna mattinata e quindi arrestato. La perquisizione dell’auto e delle abitazioni dei tre uomini portavano al rinvenimento, oltre che dell’intera refurtiva della nottata, anche di numerosi arnesi atti allo scasso e di indumenti finalizzati al travisamento.

I tre pregiudicati leccesi sono quindi finiti in manette per furto aggravato, resistenza e tentato omicidio nei confronti di pubblico ufficiale. Sono in corso ulteriori indagini volte, oltre che all’individuazione del quarto componente, ad accertare la commissione, da parte della banda, di altri furti con modalità simile.