Trani, domani Latitudo 41 Cello duo in concerto

15

Presso l’Auditorium dell’ex conservatorio di San Luigi,  i violoncellisti Sujari Britt e Mauro Paolo Monopoli omaggiano le varie epoche della grande musica classica con brani da Gabrielli a Faurè

TRANI – Continua la lunga ed emozionante stagione concertistica organizzata dall’Associazione culturale e musicale Hermes. L’impegno effuso dall’associazione per garantire sul territorio uno spazio dedicato alla spettacolare tradizione della musica classica si rinnova a ogni nuovo appuntamento. La stagione concertistica 2024 sta regalando grandi soddisfazioni ai membri dell’associazione e ai talentuosissimi musicisti dell’Orchestra filarmonica del Mediterraneo e l’entusiasmo dimostrato dal pubblico ripaga immensamente, ad ogni evento, il lavoro compiuto.

Domenica 12 maggio alle ore 20.00 presso l’Auditorium dell’ex conservatorio di San Luigi di Trani, il Latitudo 41 Cello duo, coppia artistica già affermata a livello internazionale e costituita da Sujari Britt e Mauro Paolo Monopoli, si esibirà in un concerto che vuole essere un viaggio armonioso nel tempo percorrendo le diverse epoche musicali e i rispettivi stili e linguaggi musicali. I due straordinari violoncellisti hanno scelto, infatti, di esibirsi in un programma ricco di brani di altissimo spessore atto a mettere in scena l’evoluzione compositiva riscontrabile nella storia della musica classica. Brani di Domenico Gabrielli (1659-1690), Jean-Baptist Barrière (1707-1747), Luigi Boccherini (1743-1805), Niccolò Paganini (1782-1840) e Gabriel Fauré (1845-1924) si susseguiranno nel corso della serata.

Nata a New York, Sujari Britt ha scoperto a soli 4 anni il violoncello. La musica del violoncello da quel momento è diventa per lei un mezzo per esprimere pienamente la sua poliedrica personalità. Sujari Britt ha conseguito il diploma professionale in violoncello e composizione a Londra presso la prestigiosa Royal Academy of Music, il master in cello performance con il famoso violoncellista e pedagogo Martti Rousi all’Academia Sibelius di Helsinki e il Barchelor of Music in Classical Cello Performance presso la Manhattan School of Music di NYC. Tra le sue performances negli Stati Uniti, Sujari Britt si è esibita con Alisa Weilerstein alla Casa Bianca per il Presidente Obama, la First Lady e i loro illustri ospiti. Mentre, come solista, si è esibita con la West Michigan Symphony Orchestra, la Cincinnati Chamber Orchestra, la Rogue Valley Symphony Orchestra, la Queens Symphony Orchestra, e altre prestigiose orchestre. Al suo enorme talento sono stati dedicati articoli delle riviste Strings e Time, ed è stata intervistata dalla BBC.

Il violoncellista italiano Mauro Paolo Monopoli ha iniziato lo studio del violoncello all’età di 5 anni e conseguito a 17 anni il Diploma di violoncello presso il Conservatorio Piccinni di Bari con la votazione di 110 lode e Menzione d’Onore (voto mai assegnato prima ad un violoncellista nella storia del conservatorio barese). Nel giugno del 2017 è stato vincitore del primo premio del 10° Concorso Internazionale Tchaikovsky per giovani musicisti. Questo è stato un primato singolarissimo per Mauro Paolo Monopoli che ha ottenuto l’importante premio come unico musicista italiano premiato nella storia del concorso. Si è esibito come solista al 5° Festival Internazionale della Cultura Russa e Italiana Oci ciornie e al 2° Festival Internazionale Tchaikovsky di Mosca presso la Gnessin Concert Hall. Nel febbraio 2019 è stato invitato dall’Accademia Sibelius e si è esibito come solista al Cellofest presso la Musikkitalo Concert House di Helsinki. Nell’ottobre 2019 ha debuttato con la prestigiosa Orquesta Sinfónica Simón Bolívar del Venezuela a Caracas.

Due carriere, quelle di Britt e Monopoli, di grandissimo rilievo che disvelano un fantastico talento e una ineffabile conoscenza dello strumento. Questi due fuoriclasse della musica classica si esibiranno insieme, intrecciando le loro strabilianti doti, in una performance che non potrà non sbalordire il pubblico.

Durante la serata saranno specificatamente eseguiti i seguenti lavori: Ricercari, canone e sonate à due violoncelli di Domenico Gabrielli, Cello duet in G major No.4 di Jean-Baptist Barrière, Sonata G5 in A Major di Luigi Boccherini, Variations on Mosè-fantasia
of Rossini for Two Cellos MS 23 di Niccolò Paganini e Morceau de déchiffrage for two cellos di Gabriel Fauré

I biglietti per il concerto del Latitudo 41 Cello duo dal titolo da Gabrielli a Faurè: le armonie dell’Anima del 12 maggio sono acquistabili al costo di 12 euro. Le prevendite sono disponibili sul sito www.diyticket e tramite Call Center 060406 o al botteghino: +39 3479640366/ +39 3468296657/ accademia.filarmonica.med@gmail.com.