Taranto, Wind day anche per venerdì 30 dicembre

70

Appuntamento tra le 12 e le 18

comune Taranto logoTARANTO – Sembra che a Taranto l’anno voglia concludersi a raffiche di vento proveniente da Nord/Ovest. Questa è la previsione della Direzione scientifica- Servizio Agenti fisici di ARPA Puglia, comunicata anche per la giornata di venerdì 30 dicembre che, assommata alla due precedenti previsioni, diventano tre consecutivi wind day. Il fenomeno, dunque, interessa maggiormente i quartieri vicini all’area industriale perché il vento, in queste giornate, soffiando a una velocità superiore a 7 m/s, potrebbe causare una dispersione delle concentrazioni inquinanti di PM10.

Con la comunicazione della previsione di wind day, si rinnovano le raccomandazioni del Sindaco che conseguentemente attiva subito le procedure, come ormai da protocollo. Sul sito dell’Asl di Taranto, che il Sindaco invita a consultare, è riportato il documento che richiama l’adozione delle misure, formulate a titolo preventivo e secondo il principio di “massima precauzione”: ai cittadini del quartiere Tamburi è consigliabile arieggiare gli ambienti chiusi nelle ore in cui i livelli di inquinamento sono inferiori, ovvero fra le ore 12 e le 18; limitare eventuali attività sportive all’aperto nei quartieri attigui alla zona industriale, soprattutto per i cittadini particolarmente sensibili, affetti da patologie cardiovascolari e respiratorie, nonché per i bambini; collaborare, inoltre, per ridurre i livelli di inquinamento cercando di limitare il più possibile l’uso dell’auto (fonte ASL Taranto Dipartimento di Prevenzione).

Nel wind day, e quindi anche per il giorno 30 dicembre, salvo revoca, per ridurre le emissioni degli inquinanti nel quartiere Tamburi, la Polizia Locale provvederà alla deviazione del traffico veicolare in entrata dal quartiere Tamburi e proveniente da Paolo VI. Per l’analogo motivo e nella stessa giornata l’AMAT utilizzerà autobus di linea a basso impatto ambientale (ad alimentazione a metano, oppure appartenenti alla categoria euro 6) nei quartieri vicini all’area industriale.