Taranto, ArcelorMittal: lavoratori denunciano le loro esigenze a Melucci

22

TARANTO – Lunedì mattina una delegazione di circa un centinaio di lavoratori in cassa integrazione di ArcelorMittal ha richiesto e ottenuto, durante una pausa dei lavori del Consiglio Comunale, un breve confronto con il Sindaco Rinaldo Melucci per esporgli le loro esigenze dopo mesi di grandi difficoltà personali e familiari.

Questi lavoratori, attraverso un documento firmato, chiedono in particolare un’urgente integrazione del loro salario attuale, il riconoscimento dei benefici di legge derivanti dall’esposizione prolungata all’amianto e, infine, un nuovo incentivo all’esodo, da discutersi nel quadro dell’accordo di programma sull’ex Ilva.

Inoltre, i lavoratori denunciano una situazione ormai critica degli impianti e interventi riorganizzativi dell’affittuario ArcelorMittal, che potrebbero non consentire in futuro una ripresa della produzione a regimi sostenibili.

Di tutti questi argomenti, il primo cittadino ionico conta di poter parlare col Governo in occasione della convocazione del tavolo su Taranto, prevista per il 6 ottobre prossimo.