Stornara, dal 30 luglio al 10 agosto torna “Stramurales”

16

Nella cittadina a sud di Foggia si punta a quota 101 murales su muri pubblici e palazzi privati

STORNARA (FG)  – Dopo Revolution, il tema dell’edizione passata, torna a Stornara Stramurales, che dal 30 luglio al 10 agosto punta a quota 101 murales con artisti di calibro mondiale. Il tema di questa edizione 2022 è Freedom, la Libertà in tutte le sue sfaccettature, che sarà interpretata dai protagonisti di Stramurales.

GLI ARTISTI
Ai grandi artisti delle passate edizioni, quest’anno si aggiungono nomi come Rekaone, i cui lavori sono nella collezione permanente della National Gallery of Australia e ha esposto in tutto il mondo. L’artista di Melbourne ha anche realizzato per la Biennale di Venezia una grande opera murale intitolata Il Doge e il Gondoliere.
Dall’Argentina arriverà Milu Correch, pittrice e illustratrice di Buenos Aires che predilige le figure mitologiche antropomorfe, fondendo iconografia classica, antica e latino-americana con personaggi di racconti moderni, selezionando tematiche il più possibili riconducibili alla realtà contemporanea del contesto nel quale è invitata a dipingere. Sempre dall’Argentina ecco Fio Silva, con le sue opere sulla natura e la fauna, presenti sulle pareti di tutto il mondo, dall’Inghilterra all’Italia e ancora Bolivia, Olanda, Francia e Spagna.
Anche il torinese Luca Ledda sarà a Stornara. Le sue opere evidenziano diverse questioni sociali e ambientali con uno stile immediatamente riconoscibile. Nel 2017 ha iniziato un progetto sulla reinterpretazione delle carte dei tarocchi; illustrazioni che parlano non solo della sua visione personale ma anche della sua evoluzione come artista.
Dal Belgio, ecco Bart Boudewijns, meglio conosciuto come SMOK, che ama dipingere con le bombolette spray ma non ha paura di usare pennelli o altri mezzi. Il suo obiettivo è far sorridere o pensare alla natura, alle responsabilità dello spettatore e alla consapevolezza sociale.
Un’altra belga, ma residente a Hong Kong è Caratoes. Le sue opere sono presenti nell’ambito dell’inaugurazione del Museo URBAN NATION nel 2017. Le sue opere d’arte, incentrate su graffiti e murales, abbracciano molti mezzi e generi e combinano linee tenui e ipnotiche con colori al neon strabilianti e personaggi di qualità ipnotizzante.
Judith de Leeuw crea murales su larga scala in tutto il mondo per attirare l’attenzione sulle questioni sociali. In un periodo di 6 anni è riuscita a viaggiare e lavorare in 41 paesi, tra cui gran parte dell’Europa, dell’Asia e degli Stati Uniti. Nel 2021 l’opera di JDL è stata venduta per un record di 2,9 milioni in criptovaluta, di cui ha donato un milione in beneficenza.
Ci sarà anche Vittorio Valiante, un artista napoletano appassionato di Rembrandt e la scuola macchiaiola napoletana di fine ‘800 inizi ’900.

PER I PIÙ PICCOLI
Anche quest’anno, in contemporanea alla manifestazione, si terrà Stramurales Baby, per piccoli talenti e giovani appassionati. La mini kermesse avrà inizio alle 9.30 del 7 agosto sul Corso di Stornara.