Sterline da Londra a Tirana, maxi sequestro nel porto di Bari

46

BARI – Trasportava sterline non dichiarate alla frontiera a bordo di un furgone con targa inglese e diretto in Albania. La Guardia di Finanza con i funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha sequestrato a un uomo, nel porto di Bari, 225.350 sterline inglesi per un controvalore di circa 250mila euro. Il denaro era diviso in decine di mazzette avvolte con pellicola di plastica protettiva, incastrate nelle intercapedini del furgone al di sopra del serbatoio. Per estrarlo è stato necessario l’intervento di un meccanico specializzato.

L’autista del mezzo, con l’accusa di aver evaso l’obbligo della dichiarazione valutaria alla frontiera, è stato sanzionato con il sequestro del 50% dell’eccedenza per un totale di circa 120mila euro. Con questa operazione salgono a 22 i verbali per violazione della normativa valutaria eseguiti nello scalo portuale del capoluogo pugliese dall’inizio dell’anno, per un ammontare complessivo di oltre mezzo milione di euro rinvenuti.