Manfredonia, Teatro Comunale “Lucio Dalla”: ecco la Stagione di Prosa 2022/23

0

Il Comune di Manfredonia, la compagnia Bottega degli Apocrifi e il Teatro Pubblico Pugliese insieme per rimettere al centro il teatro. Dodici gli spettacoli in programma dal 19 novembre 2022 al 31 marzo 2023

MANFREDONIA – La città di Manfredonia rimette al centro il teatro e lo fa unendo tutte le forze che sono in campo. Nasce così la stagione di prosa 2022-2023 ideata e fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale, dalla Compagnia Bottega degli Apocrifi e dal Consorzio Teatro Pubblico Pugliese, con il sostegno di Regione Puglia e Ministero della Cultura, che porterà in scena al Teatro Comunale “Lucio Dalla” dodici spettacoli dal 19 novembre 2022 al 31 marzo 2023.

«Sono felice perché si riparte e lo si fa insieme al Teatro Pubblico Pugliese e alla compagnia Bottega degli Apocrifi, ma anche coinvolgendo i cittadini e la comunità. Questo è un messaggio importante per la città. La Stagione dimostra che c’è vivacità culturale, la cultura rappresenta un momento di sviluppo non solo sociale ma anche economico dopo gli anni bui della pandemia, durante i quali il Teatro “Lucio Dalla” è stato un saldo punto di riferimento per il territorio», ha affermato il sindaco di Manfredonia Giovanni Rotice.
E infatti dopo qualche anno, il Comune di Manfredonia, torna a investire risorse proprie direttamente nella stagione di prosa del Teatro comunale. «Una scelta molto coraggiosa viste le ristrettezze imposte dal Piano di riequilibrio finanziario della Corte dei Conti, ma che, come Sindaco ed avendo la delega alla Cultura, ho sentito il dovere di fare come ulteriore segnale e stimolo di ripartenza della nostra città», ha sottolineato Rotice, sostenuto anche dalla dottoressa Tina Ciuffreda dell’Ufficio Cultura.

Anche il Teatro Pubblico Pugliese è felice di collaborare con la nuova amministrazione per dare sostegno e valore all’attività culturale cittadina.
«In questi anni di commissariamento abbiamo fatto in modo che il teatro non fosse penalizzato e continuasse a garantire una programmazione alla sua città, ai suoi spettatori. Il teatro è il luogo dove ci si deve confrontare e dove possono nascere le buone pratiche per la società, dove la comunità si può incontrare per scambiare idee e progetti e crescere insieme. Per questo le sue porte devono essere, per quanto possibile, sempre aperte», ha ribadito il presidente del Teatro Pubblico Pugliese Giuseppe D’Urso, onorato di essere al fianco dell’amministrazione di Manfredonia e alla compagnia Bottega degli Apocrifi con gli instancabili Stefania Marrone, Cosimo Severo e Fabio Trimigno.

A raccontarci della Stagione di Prosa è stato il direttore artistico della Bottega degli Apocrifi Cosimo Severo, che è partito dal senso di questa programmazione e dalla necessità per la città di Manfredonia di rimettere al centro il teatro. «Credo che l’unico modo per farlo sia con la stessa forza di quell’infuocato adolescente di 2500 anni fa che era Aristofane, tornando a mettere parola su “le cose che ci mordono il cuore”, come Diceopoli ne Gli Acarnesi», ha detto Severo, che ha continuato: «Conosco bene quel fuoco sotto la cenere che i ragazzi, gli adolescenti, anche di questa città che sembra tanto distratta e omologata, posseggono. Un fuoco che spesso non riesce ad ardere qui, anche per questo noi Apocrifi ci battiamo da molti anni perché questa città non perda la sua stagione di prosa, il teatro nelle sue forme più diverse… e che non dimentichi mai che il futuro di questa città, i suoi ragazzi, spesso partono per non tornare».
Da qui la necessità di un teatro che sia vivo, di un teatro che faccia ridere di se stessi prima che degli altri, che faccia luce dove non ce n’è abbastanza, che permetta di ri-conoscere, di scoprire, di innamorarsi, di piangere di gioia e ridere di disperazione.
«Abbiamo bisogno di un teatro che somigli alla vita. Il teatro è al centro quando una comunità ci si ritrova, quando è sangue pulsante che ci rimette assieme, è forza umana del racconto, è voglia di vivere», ha aggiunto Cosimo Severo.

La Stagione di Prosa della Città di Manfredonia prova a guardare trasversalmente il teatro, in tutti i suoi linguaggi e in tutte le sue forme. Lo fa con i dodici titoli scelti che mettono insieme classico e contemporaneo, tradizione e innovazione, grazie a compagnie che hanno rimesso in scena i grandi classici del teatro – come Shakespeare, Goldoni, Molière – provando a reinterpretarli in chiave contemporanea e a grandi interpreti della scena teatrale italiana e internazionale, con uno sguardo attento alla drammaturgia contemporanea, che, in ben due casi è una drammaturgia dedicata esclusivamente a Manfredonia con due spettacoli ad hoc nati da progetti dedicati alla città.
E accanto alla poetica dei contenuti trova il suo posto la poetica dei costi: gli abbonamenti e i biglietti degli spettacoli della Stagione di Prosa della Città di Manfredonia hanno un costo inferiore a quelli della media nazionale e regionale. Anche questo è frutto di una scelta condivisa, col desiderio che quella del Teatro Dalla sia una stagione per tutti, resa possibile grazie al Partenariato Speciale Pubblico Privato siglato tra Comune di Manfredonia e compagnia Bottega degli Apocrifi e al sostegno del Teatro Pubblico Pugliese.

IL PROGRAMMA DELLA STAGIONE DI PROSA

19 novembre 2022 – Ci hanno dato la città. IAC-Centro Arti Integrate, Progetto speciale con i ragazzi della città di Manfredonia
23 novembre 2022 – Ulisse. Nessuno è perfetto. Crest
2/3/4 dicembre 2022 – Tutti i cinema minuto per minuto. Collettivo Circolo Bergman
9 dicembre 2022 – Il Tartufo. NoveTeatro
15 dicembre 2022 – Natale in casa Cupiello. TAN Teatri Associati Napoli
28 dicembre 2022 – Donne all’opera: il canto, la vita. Bottega degli Apocrifi
17 gennaio 2023 – La Bohème. Altra Scena e Goldenart Production
26 gennaio 2023 – Il Mercante di Venezia – Il teatro dopo la peste. Bottega degli Apocrifi
9 febbraio 2023 – Insight Lucrezia. Linea D’Onda/Orfeo Futuro
3 marzo 2023 – La bottega del caffè. Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, Goldenart Production, Fondazione Teatro della Toscana.
18 marzo 2023 – From Syria. Is this a child? Coproduzione Tieffe Teatro Menotti e Bottega degli Apocrifi.
31 marzo 2023 – Alessandro un canto per la vita e le opere di Alessandro Leogrande. Teatro Koreja.

GLI ABBONAMENTI
Abbonamento a 10 spettacoli: Platea I settore Intero € 110 – Ridotto € 100; Platea II settore Intero € 90 – Ridotto € 80; Galleria Intero € 65.
SPECIALE UNDER 19 – Abbonamento a 6 spettacoli: Platea II settore + Galleria € 36.
PIÙ SIAMO MEGLIO STIAMO – Abbonamento per gruppi da 8 persone: Platea I settore € 100; Platea II settore € 80.

Il botteghino è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 10.30 alle 13.00 e dalle 17.30 alle 20.00.
Per info: Bottega degli Apocrifi/Teatro Comunale “Lucio Dalla”, via della Croce – Manfredonia, 0884.532829 – 335.244843, botteghino@bottegadegliapocrifi.it