San Cesario di Lecce, il 24 ottobre va in scena “Storia di Bella” del Teatro le Forche

6

Alla Distilleria De Giorgi prosegue la rassegna di Teatro ragazzi del progetto “Teatri a sud. Astragali 40 anni di teatro”

SAN CESARIO DI LECCE (LE) – Domenica 24 ottobre (ore 17:30 – ingresso gratuito – info e prenotazioni 3892105991 – teatro@astragali.org), per la rassegna di Teatro ragazzi del progetto “Teatri a sud. Astragali 40 anni di teatro“, sostenuto dal Ministero della Cultura e dalla Regione Puglia – Custodiamo la cultura in Puglia 2021 – Soggetti FUS, la Distilleria De Giorgi di San Cesario di Lecce ospita “Storia di Bella” del Teatro le Forche, liberamente ispirato alla storia “La Penta mano-mozza” de “Lu Cunto De Li Cunti” di Gianbattista Basile con Giancarlo Luce e Cilla Palazzo e burattini e baracca di Mariella Putignano. Il Re di Pietrasecca, decide di sposare sua sorella Bella per via delle sue belle mani, ma questa si rifiuta categoricamente e per punirlo se le taglia e gliele consegna. Il Re, infuriato, la punisce facendola buttare in mare, chiusa in una cassa. Bella peregrinerà a lungo, incontrando ostacoli e impedimenti e, sempre fedele a se stessa, alla fine riconquisterà la perduta felicità. Questa fiaba insegna a credere in se stessi, nei propri principi, senza lasciarsi traviare; a ritenere la libertà il valore più alto dell’umanità, anche se a volte può costare caro. Insegna a non cedere agli istinti e alle passioni che ci annichiliscono e distruggono la vita rendendoci schiavi. La tecnica rappresentativa scelta è quella del teatro dei burattini, perché essendo essi degli archetipi mostrano in maniera inequivocabile, attraverso i loro tratti somatici fortemente connotati, il carattere e gli stati d’animo di cui ogni personaggio è portatore.

La sezione ragazzi di Teatri a sud proseguirà sempre alla Distilleria De Giorgi con “Il meraviglioso viaggio di Ulisse” uno spettacolo di teatro d’ombre e racconto d’attore del Teatro Le Giravolte con Renato Grilli e Francesco Ferramosca (sabato 13 novembre – ore 17:30) e “Bartolomeo e Cioppina”, una produzione Diaghilev di e con Dejanira Dragone e Carmine Basile, la storia del giocoliere-equilibrista, clown esigente e raffinato che desidera mostrare al pubblico le sue abilità ma che viene ostacolato in continuazione dai pasticci della sua giovane assistente, anche lei un pagliaccio, rosso frizzante e poetico (domenica 5 dicembre – ore 17:30).

La compagnia Astràgali Teatro nasce nel 1981 a Lecce per fare teatro, per formare attori, per dare vita ad uno spazio di circolazione dei discorsi e delle pratiche. Riconosciuta dal 1985 dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali come compagnia teatrale d’innovazione, dal 2012 è sede del Centro Italiano dell’International Theatre Institute dell’Unesco ed è membro dell’Anna Lindh Euro-Mediterranean Foundation for the Dialogue between Cultures. Ha realizzato progetti artistici, spettacoli, attività in circa 30 paesi in tutto il mondo. Nel corso di questi anni numerosi spettacoli hanno trovato casa in molti luoghi si grande interesse culturale in Italia e all’estero, anche in siti patrimonio dell’umanità dell’Unesco. Per celebrare i 40 anni della compagnia nasce “Teatri a sud”, progetto sostenuto dal Ministero della Cultura e dalla Regione Puglia – Custodiamo la cultura in Puglia 2021 – Soggetti FUS, che fino a dicembre (tra la sede di Astràgali e il Teatro Paisiello a Lecce e la Distilleria De Giorgi a San Cesario di Lecce) proporrà spettacoli, laboratori, concerti, seminari, una sezione per il teatro ragazzi e la quarta edizione del Premio Teatrale Marcello Primiceri, dedicato alla memoria del fondatore della compagnia, regista e giornalista, prematuramente scomparso nel 1987 in un incidente stradale.

Info e prenotazioni
3892105991 – teatro@astragali.org – www.astragali.it