Racconti di Carta, i dati sui visitatori

6

caronte, scultura in cartapesta

La mostra in cartapesta su Dante da mattina a sera incanta turisti italiani e stranieri

PUTIGNANO (BA) – Una mostra itinerante ed interattiva all’aperto che ogni giorno richiama fra i suggestivi vicoli del centro storico di Putignano visitatori attenti ed interessati a scoprire la maestria degli artisti della cartapesta putignanese e ad immergersi nel racconto audiovisivo della Divina Commedia.

“Racconti di Carta – In cammino con Dante”, la mostra all’aperto voluta da Comune e Fondazione Carnevale di Putignano, ha già registrato numeri di rilievo, rilevati in base agli accessi al sito www.carnevalediputignano.it tramite il QR Code che accompagna ogni scultura.

Dai primi di luglio “Racconti di Carta” ha avuto ben 3788 visitatori interattivi. E al dato sfuggano ovviamente tutti coloro che scelgono di passeggiare fra le installazioni rinunciando però all’esperienza di ascolto delle terzine dantesche.

Grazie ai dati di accesso agli audio interattivi è possibile individuare anche la provenienza degli ospiti di “Racconti di Carta”: in prevalenza italiani ma con una interessante presenza anche di cittadini statunitensi, francesi, cinesi, tedeschi, svizzeri, spagnoli, inglesi, polacchi e belgi.

I turisti che trascorrono le vacanze in Puglia hanno quindi scelto di raggiungere il centro storico di Putignano e di partecipare all’esperienza interattiva proposta dalla mostra dedicata alla cartapesta e a Dante a 700 anni dalla scomparsa del Sommo Poeta.

12 sculture e 12 interpretazioni attoriali del capolavoro della letteratura italiana nel mondo, in tre lingue: italiano, inglese e vernacolo putignanese. Per rendere l’esperienza culturale accessibile a tutti.

Gli organizzatori sono particolarmente soddisfatti dei riscontri in corso. L’assessora alla cultura del Comune di Putignano, Rossana Delfine, commenta: “I dati e le presenze di visitatori che stiamo riscontrando a Putignano dall’inizio della mostra sono per noi una grande soddisfazione. È un piacere vedere le stradine, gli angoli e gli slarghi del nostro centro storico vissuti da mattina a sera da tanti visitatori, intenti ad ammirare i capolavori dei nostri maestri artigiani della cartapesta. È un segnale importante che ci dice come la nostra cittadina sta diventando sempre più attrattiva e come le scelte amministrative legate all’attività turistico-culturale stanno dando frutti significativi. Per “Racconti di Carta” questo è l’anno zero, l’anno della sperimentazione, ma stiamo già raccogliendo riscontri positivi. “Racconti di Carta” si sta già dimostrando un’opportunità per la città Putignano”.

Il Presidente della Fondazione Carnevale di Putignano, Maurizio Verdolino, ricorda la genesi dell’iniziativa e fissa gli obiettivi futuri: “Grazie all’esperienza acquisita nei primi due anni di gestione della Fondazione del Carnevale, insieme all’Assessorato alla Cultura e all’Amministrazione, abbiamo pianificato un progetto che avesse l’obiettivo di creare un’opportunità di promozione turistica legato alla cultura, all’arte e all’artigianato creativo e che potesse mettere in risalto Putignano come città viva e ricca di risorse. Come Fondazione del carnevale abbiamo sin da subito creduto nella sperimentazione di nuove “modalità” di espressione legate alla cartapesta, non solo come protagonista dell’evento carnascialesco di febbraio, ma più in generale “tutto l’anno”, e il progetto “Racconti di carta” rafforza proprio la convinzione di dover puntare, in alleanza con l’Amministrazione comunale, ad una pianificazione che guardi all’intero anno solare e ipotizzi uno scenario ricco di attività che siano capaci di riprendere, ottimizzare e amplificare le risorse che si mettono in vetrina nel grande evento di febbraio, con l’obiettivo di proporre Putignano proprio come “città d’arte”.

La mostra “Racconti di Carta” è sempre aperta e accessibile fino al 30 settembre.