Raccolta differenziata, Castellana Grotte passa al porta a porta

3

il palazzo comunale di castellana grotte si tinge di rosa

L’ultimo via libera arriva dal Consiglio Comunale

CASTELLANA GROTTE (BA) – Arriva dal Consiglio Comunale di Castellana Grotte il via libera definitivo al nuovo sistema di raccolta differenziata dei rifiuti, il porta a porta. Un sistema destinato a cambiare le abitudini dei castellanesi ma sul quale l’Amministrazione Comunale, insieme alla società Multiservizi SpA, scommette per il futuro sostenibile della città.

Ad annunciarlo alla cittadinanza il Sindaco di Castellana Grotte Francesco De Ruvo in un video diffuso sulla sua pagina Facebook. “Finalmente – ha detto – anche noi a Castellana faremo la raccolta differenziata. Noi abbiamo approvato un sistema di raccolta porta a porta ormai largamente diffuso nella totalità dei comuni limitrofi. Un sistema – ha continuato – che ormai tutti gli organismi istituzionali impongono in quanto è l’unico sistema in grado di raggiungere rapidamente la percentuale del 65% di raccolta differenziata che diminuirà l’ecotassa che tutti i cittadini di Castellana sono costretti a pagare per via delle basse percentuali attuali“.

L’eliminazione dei cassonetti per strada consentirà inoltre di eliminare il “turismo dei rifiuti” dai comuni limitrofi. “In base ai dati in nostro possesso – ha aggiunto il Sindaco – a Castellana si smaltisce attualmente una quantità di rifiuti solidi urbani al pari di una città di 33.000 abitanti e non di circa 20.000″.

Il Sindaco De Ruvo, inoltre, ha indicato i tempi di avvio del servizio. “Da gennaio – ha detto – si avvieranno tutte le procedure per far partire il nuovo sistema avvalendoci della preziosa collaborazione della società Multiservizi Spa, la nostra eccellenza in tema di rifiuti, e siamo convinti che dalla metà del prossimo anno saremo pronti a partire con il nuovo sistema di raccolta“.

Un percorso di approvazione non facile. L’Amministrazione Comunale ereditava un piano industriale per la raccolta dei rifiuti con sistema ad isole ecologiche che però non ha mai ottenuto il parere favorevole da parte dell’ARO BA 6 e dell’AGER che, al contrario, hanno consigliato fortemente l’adozione del porta a porta in quanto unico sistema ritenuto idoneo al raggiungimento in tempi brevi degli obiettivi imposti dalla normativa europea. Inoltre, il sistema ad isole ecologiche automatizzate avrebbe costretto l’ente comunale a fare un ingente investimento iniziale a carico dei cittadini.

Quella sul porta a porta – ha concluso il Sindaco – è stata una lunga battaglia che abbiamo vinto e ringrazio tutti i consiglieri di maggioranza e gli uffici comunali che insieme a noi hanno scommesso e lavorato per il futuro sostenibile della città. Quella della raccolta differenziata è una battagli di civiltà, per l’ambiente, ed una battaglia economica in quanto ancora oggi i cittadini di Castellana pagano, oltre al massimo dell’ecotassa, lo smaltimento di rifiuti della città e di tutti i cittadini dei comuni limitrofi che vengono a conferire nei nostri cassonetti. Questa è una sfida epocale e finalmente a Castellana si cambia definitivamente pagina in tema di raccolta dei rifiuti“.

Nei prossimi mesi la società Multiservizi avvierà tutte le procedure oltre ad una campagna di comunicazione per informare e sensibilizzare i cittadini al corretto svolgimento della nuova raccolta.