“PuliAmo Bari”: la manifestazione ideata dagli studenti del Fermi con il sostegno del Rotary Club Bari Mediterraneo

conferenza stampa domenica a parco 2 giugno puliamo bari

Appuntamento per domenica al largo 2 Giugno

BARI – È stato presentato questa mattina, a Palazzo di Città, il progetto di sensibilizzazione ambientale “PuliAmo Bari”, ideato da alcuni studenti del liceo scientifico Fermi e finanziato dal Rotary Club Bari Mediterraneo.

I dettagli e le finalità della manifestazione, in programma domenica 3 marzo nel parco di largo 2 Giugno, sono stati illustrati da Sara Annarumma e Martina Varriale in rappresentanza degli studenti promotori alla presenza della dirigente scolastica del Fermi Giovanna Griseta, della docente Luigia Laserra, del presidente del Rotary Club Bari Mediterraneo Jacopo Metta, di Francesco Clarizio del Rotaract Club Bari, co- organizzatore della manifestazione, e del consigliere Massimo Maiorano.

L’amministrazione – ha spiegato il consigliere Maiorano – ha concesso il patrocinio a questa lodevole iniziativa ideata dal Rotary Club Bari Mediterraneo con l’indispensabile apporto dell’istituto Fermi, perché è fondamentale sensibilizzare la comunità sui temi dell’educazione ambientale, partendo dai più giovani. Si tratta di un segnale importante che denota l’affacciarsi tra i cittadini baresi di un più alto senso civico e di una maggiore attenzione per l’ambiente e per la cosa pubblica rispetto al passato“.

Desidero ringraziare, a nome dei soci, l’amministrazione comunale – ha detto Metta –, per il patrocinio concesso e il consigliere Maiorano per il supporto fornito per la realizzazione di questo evento. “PuliAMO Bari” è il risultato di un concorso di idee promosso e finanziato dal Club all’interno del Liceo “Enrico Fermi” di Bari. Tutto è iniziato con un incontro nel quale abbiamo spiegato ai ragazzi che cosa è il Rotary, una associazione composta da imprenditori, professionisti e lavoratori di ogni settore che non si accontentano di impegnarsi nel loro lavoro e per questo si incontrano, un giorno alla settimana, per scambiare idee, affrontare piccoli e grandi problemi della propria comunità e studiare dei progetti chiamati “services”. E proprio questo è quello che abbiamo chiesto loro di fare. Gli studenti che hanno aderito all’iniziativa si sono quindi uniti in gruppi e, dopo aver analizzato problematiche cittadine, hanno proposto interventi o campagne di informazione tra le quali, appunto, è stata selezionata PuliAMO Bari“.

Maurizia Falcone ha sottolineato che “Sono tanti i ragazzi che hanno accettato con entusiasmo di partecipare al concorso di idee, pianificando progetti solidali. Tra tutti abbiamo scelto quello denominato “PuliAMO Bari”, che consiste in una campagna di sensibilizzazione della comunità al rispetto dell’ambiente e del decoro urbano, che abbiamo ritenuto meritevole di essere sostenuto“.

Francesco Clarizio ha ringraziato il presidente Metta e l’amministrazione comunale – per il coinvolgimento del Rotaract nell’organizzazione della iniziativa che, “come rappresentante di un club di giovani dai 18 ai 30 anni, valuto molto positivamente e perfettamente in linea con il nostro impegno di cittadinanza attiva“.

Il mio ringraziamento – ha detto Giovanna Griseta – va al Rotary Bari e all’amministrazione comunale, per aver dato al nostro istituto e ai nostri alunni, grazie a questo interessante progetto, la possibilità di mostrare all’esterno le loro abilità, guidati da docenti qualificati. Trasmettere ai ragazzi cultura e passione è il compito istituzionale primario della nostra scuola: le conoscenze da loro acquisite si trasformano poi in competenze che, per diventare frutto vivo, hanno bisogno della passione. In questo contesto, quindi, PuliAMO Bari è la testimonianza del lavoro svolto quotidianamente dagli alunni sulla strada della sensibilizzazione ambientale e della creazione del senso civico della comunità alla quale appartengono, aiutati in questo percorso dalle famiglie. Non solo: questa attività consente loro di sviluppare competenze trasversali importantissime, che vanno al di là della didattica, in particolare il rispetto delle regole e l’attitudine a lavorare in gruppo fornisce loro elementi di problem solving che li renderanno un giorno buoni cittadini, capaci di rispettare l’ambiente“.

La manifestazione del 3 marzo – hanno spiegato le studentesse Sara Annarumma e Martina Varriale – inizierà con la distribuzione ai partecipanti di volantini illustrativi delle principali conseguenze di un gesto spesso sottovalutato quale quello di gettare un mozzicone di sigaretta per terra“.

Nel corso dell’evento, gli studenti che hanno partecipato all’iniziativa e altri giovani di buona volontà si sfideranno a squadre, muniti di guanti in lattice e sacchetti di plastica, in una raccolta di mozziconi di sigaretta presenti nei viali del Parco 2 Giugno.

La squadra che al termine del tempo concesso avrà raccolto il maggior numero di mozziconi di sigaretta riceverà dal Rotary Club Bari Mediterraneo un buono da spendere presso un esercizio commerciale della città, che sarà consegnato in occasione di una serata organizzata mercoledì 6 marzo presso Villa de Grecis alla presenza del presidente di AMIU Puglia Sabino Persichella“.

L’appuntamento per tutti è fissato alle ore 10 di domenica al parco 2 Giugno.