Puglia, i sindacati: “Per gli anziani, il diritto di invecchiare a casa propria”

27

l'iniziativa unitaria

Il diritto degli anziani di invecchiare a casa propria. Le proposte di Spi, Fnp, Uilp Puglia

BARI – Un Patto a Sostegno della Domiciliarità è quanto chiedono le segreterie regionali dei sindacati confederali dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil, che da tempo sono impegnate nel denunciare le criticità del nostro sistema sanitario pubblico nazionale e regionale, impoverito in questi anni di aziendalismo esasperato, di risorse e di addetti, e le carenze dell’integrazione sociosanitaria, che avrebbe dovuto qualificare i servizi sociali e sanitari.

La drammatica emergenza sanitaria del Covid – 19, ha ancor più messo in evidenza l’inadeguatezza del sistema sanitario pubblico pugliese con effetti devastanti soprattutto nelle residenze per anziani, case di riposo e RSA, nonostante le insistenti denunce e le richieste di interventi urgenti da parte delle OO.SS. e delle categorie dei pensionati.

Nella ripartenza SPI, FNP, UILP regionali rivendicano per i propri anziani un sistema socio-sanitario integrato di cura e di assistenza, orientato sulla centralità della persona e sulla sua unicità, ed il diritto di scegliere dove e come invecchiare, senza perdere dignità, ruolo e identità. Il diritto di invecchiare a casa propria!