Proseguono gli appuntamenti di “Bari Social Christmas”

44

Tante le iniziative in cartellone

Babbo NataleBARI – Proseguono le attività previste dal cartellone natalizio “Bari Social Christmas”, promosso e organizzato dall’assessorato al Welfare. Nell’ex Mercato del Pesce, tutti i pomeriggi fino al 9 gennaio, vi è la possibilità per bambini da 0 a 3 anni con le loro famiglie di sostare nello spazio morbido allestito con libri tattili e, per bambini da 4 a 12 anni, di leggere dei testi tra cui una selezione di libri e albi illustrati a tema natalizio.

Oggi e domani pomeriggio, a partire dalle ore 16.00, il Centro di ascolto per le famiglie del quartiere Libertà, in collaborazione con l’associazione Mama Africa, propone “La città dei suoni e dei silenzi”, nel corso della quale saranno creati e suonati strumenti musicali realizzati con materiale di riciclo, e animato un laboratorio di danze a ritmo di jambee. Parallelamente sarà allestito un angolo con Photoboot con scnografia e gadget natalizi.

Inoltre domani, martedì 29 dicembre, alle ore 17.30, si terrà “Il Kamishibai racconta…storie di Natale”, laboratorio di animazione alla lettura condotto dalle educatrici della Biblioteca dei Ragazzi/e, convenzionata con il Comune di Bari.

Sempre domani, alle ore 19.30, presso il Teatro Duse, grazie “al Progetto cinema e teatro per il Welfare” più di 80 persone, tra bambini e famiglie che hanno partecipato alla festa di Bari Social Christmas organizzata nell’ex Mercato del Pesce lo scorso 22 dicembre, potranno assistere gratuitamente allo spettacolo teatrale musicale per ragazzi promosso dal Festival sulla qualità della vita “Come pesce a l’amo”, con Davide De Marco, Antonio Repole, Francesco Lamacchia, Silvana Pignataro e Vito Latorre, regista della pièce, per la produzione di Onirica Teatro.

Bari Social Christmas ci sta dando l’opportunità di creare occasioni di festa dedicate a tutti e a tutte – commenta l’assessora al Welfare Francesca Bottalico – una programmazione di eventi diffusi che sta riscontrando un grandissimo successo. Grazie all’organizzazione di laboratori, giochi natalizi, proiezioni, attività, pranzi e cene sociali, siamo riusciti a coinvolgere fino ad oggi oltre 3000 persone sia nell’ex Mercato del Pesce, dove è stato allestito un luogo fisico e simbolico per vivere il Natale all’insegna della comunità, del dono, della solidarietà sia nelle periferie presso i centri sociali comunali. Quest’anno infatti siamo riusciti a far respirare l’atmosfera natalizia anche ad alcuni dei residenti nelle zone più periferiche della città che in questi giorni di festa sono stati coinvolti in diversi appuntamenti organizzati nei luoghi della cultura e dell’arte della nostra città, come il Petruzzelli, i cinema e i teatri. Il cartellone degli eventi andrà avanti fino al 9 gennaio riservando ancora tante sorprese”.