“Prepararsi al Futuro” sull’economia civile: a Bari l’hackaton organizzato da NEXT

hackaton università degli studi di bari

I dettagli

BARI – Una giornata di studio e confronto in vista del primo Festival Nazionale dell’Economia Civile, che si terrà a Firenze dal 29 al 31 marzo. L’Hackaton “Prepararsi al futuro – Le idee sostenibili verso Firenze”, tenutosi nella sede barese del Contamination Lab BaLab dell’Università degli Studi di Bari, ha dato la possibilità agli iscritti di confrontarsi sulla possibilità di mettere insieme progetti imprenditoriali sostenibili.

L’evento, organizzato da NEXT, in collaborazione con Federcasse (la Federazione italiana delle banche di Credito Cooperativo) e SEC (Scuola di Economia Civile), punta alla ricerca delle migliori idee di startup che fanno dello sviluppo sostenibile la loro chiave di business.
A consigliare il miglior sviluppo di un progetto imprenditoriale, esperti, manager, imprenditori e formatori di diversi settori produttivi, che hanno messo la loro esperienza al servizio dei presenti. Tra questi Antonio Palmisano della BCC di Bari; Annalisa Turi di BaLab; Maurizio Maraglino di Puglia Startup; Vittorio Dell’Anno di TedX Taranto; Valeriano Agliata di Programma Puglia Sviluppo.

Noi abbiamo a cuore la sostenibilità – ha sottolineato Annalisa Turi – è un tema di cui si parla molto ma che è difficile mettere in pratica. I ragazzi che hanno partecipato all’hackaton sono stati entusiasti. Una cinquantina di loro si sono confrontati esponendo idee diverse. Grazie a queste idee alcuni di loro hanno appoggiato altri progetti, ed è così emersa la contaminazione di competenze ed idee. Il Dipartimento di Economia e Finanza di BaLab ha dato così un supporto concreto a NEXT, tenendo sempre ben presente il tema centrale: quello della sostenibilità, che può essere ambientale ed economica. La prossima tappa, adesso, è Firenze”.

Le migliori esperienze innovative saranno premiate nel corso del Festival Nazionale dell’Economia Civile di Firenze (il bando è scaricabile dal sito www.festivalnazionaleeconomiacivile.it).L’hackathon di Bari è stato infatti un prezioso contributo in vista dell’avvicinamento al primo Festival Nazionale dell’Economia Civile che si terrà nel Palazzo Vecchio di Firenze.

Obiettivo del Festival è promuovere un’economia che mette al centro l’uomo, il bene comune, la sostenibilità e l’inclusione sociale. Che crede nel lavoro e nel valore delle imprese. Un’economia che considera il profitto come mezzo e non come fine, che vuole offrire soluzioni concrete al problema occupazionale. Che vuole ridurre le disuguaglianze e contribuire a far crescere una Italia migliore, ricca di culture, paesaggi, arti e mestieri. Nella quale l’innovazione si sposa con la tradizione. Un’Italia aperta al mondo.