Orchestra sinfonica Città Metropolitana di Bari a Castellana Grotte

10

sinfonica

Con “Amor, ch’a nullo amato amar perdona” – Storie di amanti un po’…”sfigati”

CASTELLANA GROTTE (BA) – Torna la musica classica nella splendida cornice di Largo San Leone Magno a Castellana Grotte. Nel cuore del nucleo antico si è esibita l’Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari.

Un grande ritorno, dopo il successo della stagione concertistica 2019, grazie all’impegno dell’associazione Auditorium, dell’assessorato regionale all’Industria Turistica e Culturale e con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Castellana Grotte.

Ad andare in scena lo spettacolo sinfonico intitolato “Amor, ch’a nullo amato amar perdona” – Storie di amanti un po’…”sfigati” scritto da Maria Rita Chiarelli e diretto da Michele Cellaro intervistati ad inizio spettacolo da Sebastiano Coletta in diretta streaming. Nello splendido scenario l’orchestra ha intonato le note di Sergej Prokofiev Montecchi e Capuleti da “Romeo e Giulietta”, Georg Friederich Händel Sarabanda, Dmitrij Šostakovič Waltz n. 2 dalla Suite per Orch. Jazz, Nino Rota Romeo e Giuletta, Leonard Bernstein Somewhere da “West side story”, John Williams Star wars, Richard Strauss Also sprach Zarathustra op. 30, Ludwig van Beehthoven Sinfonia op.67 n.5 Primo movimento, Vasco Rossi- Alan Tdel aylor “Albachiara”, Shawn Mendes- Camila Cabello Señorita e Nicola Piovani La banda del pinzimonio. Ad arricchire la serata due danzatori, Francesca Sibilio e Nicola Simonetti, che si sono mossi sulle note dell’Orchestra, intrecciano con la musica e la parola un altro livello narrativo facendo si che lo spettacolo diventasse interattivo con il pubblico.

La serata, che è stata aperta dai saluti istituzionali del Sindaco Francesco De Ruvo e dell’assessore alla Cultura Vanni Sansonetti, si è svolta in piena sicurezza e nel rispetto delle normative di prevenzione dal contagio da Covid-19 grazie anche alla collaborazione della Pubblica Assistenza AVPA e della Polizia Locale.