Olivicoltori-Governo: l’incontro alla Fiera del Levante di Bari

terminati-lavori-a-bari-vecchia

Appuntamento per il 23 febbraio

BARI – Sarà la Fiera del Levante ad ospitare l’incontro tra olivicoltori e Governo per affrontare le principali problematiche del settore. L’appuntamento è per la mattina di sabato 23 febbraio, durante l’EnoliExpo, la rassegna nazionale di macchinari e tecnologie per le filiere dell’olio e del vino.

All’incontro interverranno il sottosegretario alle Politiche Agricole Alessandra Pesce, accompagnata dal dirigente dello stesso Ministero Felice Assenza, il presidente della Regione Michele Emiliano e i principali rappresentanti degli olivicoltori, a cominciare dal conte Onofrio Spagnoletti Zeuli, portavoce dei gilet arancioni. Con lui anche Paolo Mariani, presidente del Fooi (Filiera olivicola olearia italiana), Gennaro Sicolo presidente di Italia Olivicola e Tommaso Loiodice presidente di Unapol. Sarà presente anche il direttore generale di Ismea, Raffaele Borriello per una lettura dettagliata di campagna olearia e mercati.

L’iniziativa, promossa da EnoliExpo vuole contribuire ad alimentare un confronto che sappia dare risposte alle richieste e alle aspettative di un settore che sta vivendo una delle stagioni più difficili degli ultimi decenni, in maniera particolare proprio in Puglia tra il crollo della produzione conseguente alle gelate e la tragedia della Xylella.

Nella tre giorni di EnoliExpo (21-23 febbraio) sarà presente alla Fiera del Levante il gotha delle imprese di macchine olearie italiane e mondiali, oltre a quelle a servizio della vitivinicoltura: 150 marchi distribuiti in oltre 12 mila metri quadrati con tutte le ultime novità per la migliore gestione degli oliveti e dei vigneti, per le attività di trasformazione in frantoio e cantina, fino all’imbottigliamento e al packaging.

Una rassegna accompagnata da una ventina tra convegni, meeting e presentazioni, collaborazioni con Università, Enti di Ricerca, Organizzazioni di Produttori, qualificati operatori stranieri selezionati dall’Ice Agenzia Italia provenienti da Turchia, Albania, Marocco e Tunisia.

New Holland Agricolture e più in generale CNH celebrerà nell’occasione il centenario dalla realizzazione del primo trattore.