Nuovi appuntamenti a Lu Mbroia di Corigliano d’Otranto

10

dario muci ed enza pagliara

CORIGLIANO D’OTRANTO (LE) – Proseguono anche a settembre le attività live dell’Art&Lab Lu Mbroia di Corigliano d’Otranto. Il primo week end del mese prenderà il via venerdì 10 con “Comedian – Quasi uno stand Up Comedy Show” dell’attore, autore, comico e docente salentino Antonello Taurino, conosciuto per “Il Clerico vagante” a Zelig Off e “Il Teatro senza Conflitto” a Zelig Arcimboldi. In questo esilarante recital propone un raffinato omaggio agli stand-up comedian anglosassoni. Microfono, asta, niente scenografia, freddure politicamente scorrette e poi le gaffes del Clerico vagante, “I mestieri più stupidi del mondo”, “Le foto sbagliate del Novecento”, gli interventi del regista Mino Peritozzi, canzoncine scanzonate e molto altro. Uno spettacolo che da anni gira l’Italia mietendo successi sui palchi più importanti: dal “Caffè Teatro”, allo “Zelig”, per approdare addirittura in Svizzera (tedesca!) e dulcis in fundo, in una birreria salentina di un suo cugino pregiudicato, dove viene pagato in melanzane. Vincitore del Primo premio ai Festival Nazionali del Cabaret di Aversa e dei premi della Critica in quelli di Martina Franca e Gallarate, è un artista a cui sta stretta l’etichetta di “comico”, ma anche per questo sta cercando di dimagrire.

Sabato 11 settembre lu Mbroia ospiterà la terza edizione di “Nauna Fest”, una serata dedicata al patrimonio musicale e culturale del Salento e alla promozione e diffusione della conoscenza del territorio. Un vero e proprio viaggio in cui si incontreranno le diverse anime della musica popolare: Emanuele Licci e i canti in Griko; il duo composto da Antonio Calsolaro e Massimiliano de Marco che proporrà un viaggio nella musica da barberìa; Miro Durante e il suo nuovo album “A te sarò per sempre”; infine, le anime organizzatrici di Nauna Fest, Enza Pagliara e Dario Muci. Polifonìa, Pizzica, Barberìa e Canzone d’autore si fonderanno, a fine serata, in un unico ensemble, per regalare al pubblico la gioia della contaminazione, dell’incontro di linguaggi, dello scambio umano ed artistico.

Domenica 12 settembre appuntamento con Un brano a Testa 3.0, un omaggio corale al cantautore piemontese Gianmaria Testa con la direzione artistica di Massimo Donno con la partecipazione di Alessia Tondo, Serena Spedicato, Luca Barrotta, Pierpaolo Lala, Enzo Marenaci, Ciccio Zabini, Raffaele Vasquez, Gaetano Cortese, Michele Cortese e tanti altri ospiti. Dopo la prima edizione nel 2016, sempre allu Mbroia, l’omaggio si è spostato nel 2018 presso l’Auditorium Rai di Palermo, grazie ai cantautori siciliani Sara Romano e Marco Corrao. Quest’anno la terza edizione torna a Corigliano D’Otranto con l’idea di far girare la rassegna in varie regioni italiane, nelle prossime edizioni. Gianmaria Testa, classe 1958, era italiano, italianissimo, ha vissuto nelle Langhe in Piemonte, eppure c’è voluta la Francia per scoprirlo. Nel corso della sua carriera ha pubblicato nove dischi – Montgolfières (1995), Extra-Muros (1996), Lampo (1999), Il valzer di un giorno (2000), Altre Latitudini (2003), Da questa parte del mare (2006), il live “Solo – dal vivo” (2009), Vitamia (2011), “Men at work” (2013) -, si è esibito in più di 3000 concerti in Francia, Italia, Germania, Austria, Belgio, Canada, Stati Uniti, Portogallo collaborando con numerosi musicisti e lavorando anche a teatro con Giuseppe Battiston, Erri De Luca, Enrico Rava, Banda Osiris, Stefano Bollani e molti altri. Nel 2019 è uscito Prezioso, un disco imperfetto e inaspettato.

Prima del live (dalle 20:30) sarà possibile prenotare un tavolo per il pre-concerto per degustare primi e secondi piatti, insalatone, verdure e i vini delle Cantine Duca Guarini di Scorrano. Inizio concerti ore 21:30. Ingresso con contributo associativo. Posti limitati e distanziati con prenotazione consigliata lumbroia@massimodonno.it – 3381200398.
La programmazione andrà avanti con la settima edizione del Memorial Andrea Baccassino (venerdì 17), Alberto Bertoli (sabato 18), Scemifreddi (domenica 19).