Museo Civico di Foggia, tele e statue prendono vita per raccontare la storia della città

0

zeus e medusa teatro del pollaio

Riprendono gli eventi dedicati ai più piccoli di “Stupore al Museo” promosso da Frequenze

FOGGIA – Due spettacoli teatrali per conoscere le ricchezze del Museo Civico di Foggia, tra statue e tele che magicamente prendono vita di notte e Muse che, a suon di sfide, raccontano la storia della città. Il Museo Civico di Foggia continua ad accogliere i visitatori con un nuovo evento intitolato “Storie d’arte e fantasia”, lo spettacolo di teatro narrante e burattini del Teatro del Pollaio che coinvolgerà bambini ed adulti in un fantastico viaggio nel mito, circondati dalla bellezza e dalla magia della cultura foggiana. La particolare iniziativa culturale è promossa dalla cooperativa sociale Frequenze nell’ambito del progetto “Stupore al Museo”, nato con l’obiettivo di promuovere l’accessibilità, l’uso consapevole, la conoscenza dei beni culturali e degli istituti di cultura nei bambini e ragazzi fino ai 13 anni.

“Storie d’arte e fantasia” si svilupperà nell’arco di cinque appuntamenti che caratterizzeranno i mesi di ottobre e novembre. Gli appuntamenti si rivolgono ad un pubblico di bambini tra 5 e 10 anni di età e alle loro famiglie. Questi i titoli, le date e gli orari degli eventi che si svolgeranno nel Museo Civico di Foggia in piazza Nigri, 1: “Quattro muse in cerca di artisti”, 12 e 14 ottobre, ore 18.30; “Una notte da mito”, 19 e 21 ottobre, 4 novembre, ore 18.30. Per la partecipazione, è indispensabile arrivare almeno dieci minuti prima dello spettacolo.

La partecipazione agli eventi è gratuita, i posti sono a numero limitato. Per avere informazioni e prenotare è possibile chiamare al 392.9927977 o scrivere una mail all’indirizzo frequenze@reteoltre.it. L’evento si svolgerà nel pieno rispetto delle normative anti-covid.

“Stupore al museo” è finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito del progetto pluriennale “I musei raccontano la Puglia” e promosso dal Comune di Foggia, capofila dell’Hub culturale territoriale, e gestito dalla cooperativa sociale Frequenze col partenariato del Polo Biblio-museale di Foggia e UtopikaMente Aps.