Molfetta in Luce, la settimana del Natale brilla in città per grandi e bambini

18

locandina molfetta in luce

MOLFETTA (BA) – Molfetta in luce fa risplendere ancor più la città anche nella settimana cruciale del Santo Natale. Continua infatti ad illuminare anime, strade, negozi, centro e periferie il colorato caleidoscopio di iniziative della città di Molfetta sino al 6 gennaio 2022. Il calendario di eventi è organizzato dal Comune di Molfetta, gli assessorati al Marketing territoriale e alla Cultura e dal Distretto urbano del commercio (DUC) cittadino. La ricca rassegna del periodo natalizio, che si snoda in oltre sessanta iniziative, intende favorire l’accesso del grande pubblico alle vie dello shopping, tra mille luci e colori delle luminarie d’autore, il cui progetto è sotto la direzione artistica di Elio Colasanto. Un ricco calendario di spettacoli e mostre, animazione e musica per grandi e piccini quello che ci attende, pronto ad emozionare e ricreare la magia del Natale. Senza tralasciare uno sguardo agli ultimi della terra, necessario in questo periodo così particolare. È quello del noto fotoreporter brasiliano Sebastião Salgado con la mostra fotografica “Terra”, inaugurata il 16 dicembre scorso, visitabile nella Sala dei Templari fino al prossimo 16 gennaio. L’esposizione è il racconto di uomini e donne sconosciuti, di lavoratori o rifugiati in 50 scatti in bianco e nero, organizzata dal Coordinamento Molfetta Città dei Teatri, con il sostegno del Comune di Molfetta. Un crudo e appassionato reportage di uno tra i più grandi fotografi dei nostri tempi sulle condizioni di vita, sui tormenti, sulle lotte e sulle conquiste dei contadini “Senza Terra” del Brasile, foto scattate da Salgado fra il 1980 e il 1996 che, da quell’anno, insieme all’omonimo libro “Terra”, girano il mondo, ospitate da sedi sindacali, chiese, università, spazi culturali e luoghi pubblici, attirando l’attenzione sull’opera del “Movimento dei Senza Terra” (MST). La mostra è promossa e distribuita dall’Associazione Gruppo 89 di San Giovanni al Natisone (Udine). Sostiene una raccolta fondi da destinare a favore del CeVI (Centro di Volontariato Internazionale) per il progetto “Pachamama. Protagonismo delle donne rurali per l’affermazione della sovranità alimentare in Bolivia” con l’obiettivo di promuovere il ruolo della donna nella sicurezza alimentare e nel diritto ad un’alimentazione adeguata.

Mercoledì 22 dicembre a tutto jazz nelle sue varie declinazioni per un Natale swing con il gruppo Dixie swing band e le loro performance musicali su via Baccarini a partire dalle ore 19,30. Sempre lo stesso giorno lungo Corso Umberto, il salotto della città, ad attenderci ci sarà il “Santa Claus Village, A casa di Babbo Natale” a cura dell’agenzia Frog entertainment. Uno spettacolo pensato per i bambini, che più di altri sanno interpretare la magia delle festività, con colori, suoni e profumi. Una proposta che vuole richiamare la curiosità dei cittadini e mira ad attrarre turismo e favorire le vie del commercio a Molfetta. Si potrà incontrare lungo la via dello shopping della città, la Posta degli elfi, una postazione a misura di bambino in cui, cullati dalle canzoncine natalizie, simpatici elfi aiuteranno i più piccoli a compilare le “letterine” con i loro desideri, accompagnandoli a consegnarle direttamente a Babbo Natale, pronto ad accoglierli ed interagire con loro nella sua Casa di Babbo Natale, sempre sul corso. Le note dei canti natalizi, la cornice per le foto e i selfie, la cassetta per le letterine dei desideri e Nataline, l’assistente di Babbo Natale, tutto concorrerà a suscitare meraviglia negli occhi dei più piccini. Ad animare la Posta degli elfi anche laboratori per bambini per disegnare, elaborare sculture di sale e giochi da tavola. Tutto per la loro gioia. Una consolle con dj, speaker e una selezione musicale ad hoc anche per la “Baby Dance” a tema e uno “Sky dancer natalizio” alto sette metri. Una interazione stretta tra le due postazioni lungo il corso (Posta degli elfi e Casa di Babbo Natale) sarà possibile grazie al collegamento con un trenino elettrico, che può ospitare sino a dieci-dodici bambini.

Ce n’è per tutti i gusti. Per gli appassionati di teatro mercoledì 22 e giovedì 23 dicembre due spettacoli nella Sala dei Templari dalle ore 19,00 a cura di Malalingua, rispettivamente “Il becchino di Amsterdam non porta iella” e “In nome della madre”.

Giovedì 23 dicembre dalle ore 19,00 in Piazza Gramsci ci attendono le Incursioni musicali a cura dell’Associazione La Macina, che animeranno la stessa piazza con Musica diffusa e dj-set anche la sera della Vigilia di Natale, sempre a partire dalle ore 19,00.

La mattina di venerdì 24 dicembre, come da tradizione, la corsa all’ultimo regalo e al tradizionale scambio di auguri avverrà in Corso Umberto, via Dante e Piazza Municipio dalle ore 11,00 alle ore 14,00 con lo Shopping in musica.