Martano, al via la 13a edizione di “Agorà Design”

144

L’inaugurazione giovedì 23 febbraio al PalazzoBaronale di Martanocon il viceministro Teresa Bellanova. In giuria l’urbanista internazionale Stefano Boeri

agorà design martanoMARTANO (LE) – Tutto è pronto per la tredicesima edizione di “Agorà Design”, in programma dal 23 al 26 febbraio al Palazzo Baronale di Martano, in provincia di Lecce. Motore propulsivo della manifestazione, nata nel 1996 per fare sintesi delle esperienze di teste e braccia di architetti, designer e artigiani, Sprech Group, azienda leader nel settore dell’architettura tessile,che da questa edizione prende le redini della rassegna con l’idea di farne un “incubatore permanente di idee e progetti a sostegno dell’innovazione guidata dal design” e con l’obbiettivo di costruire un network di relazioni nazionali e internazionali. La strategia: restituire alla Piazza – l’Agorà di greca memoria–il ruolo di snodo fondamentale per la messa in circolazione delle idee e, per quel che interessa il design,di una strettaconnessione tra universo artigianale, cultura del progetto e sostenibilità.Per tali ragioni, sono stati rilanciati gli spazi espositivi dedicati ai progetti di interior e outdoor design e paesaggio urbano ed è stato istituito il Premio per nuovi progetti di arredo urbano e per il paesaggio. Esplorare nuovi linguaggi utili a mettere in relazione gli aspetti estetico-funzionali dei materiali tessili con nuovi materiali, tecnologia e manualità è infatti tra gli obiettivi primari di “Agorà Design”, che si propone quale luogo di creazione e attivazione di progetti di ricerca e sperimentazione d’avanguardia, come punto di incontro tra progettisti, aziende e mercati.
La rassegna verrà inaugurata giovedì 23 febbraio con il viceministro dello Sviluppo economico Teresa Bellanova, il sindaco di Martano Fabio Tarantino, il presidente dell’Ordine degli architetti di Lecce Rocco De Matteis, l’architetto Gerry D’Anza, l’amministratore di Sprech Group, Pasquale Rescio, alla presenza di tutte le autorità del territorio e dei prestigiosi ospiti attesi nel Salento per l’occasione, alcuni dei quali componenti della commissione incaricata di valutare i progetti delle due sezioni “Garden” e “Living”.
Il ricco programma propone diversi momenti di approfondimento e confronto che nel corso dei 4 giorni vedrà protagonisti tutti gli importanti ospiti. Si parte giovedì 23 febbraio alle 18.30 con il workshop sul Bambooa cura di Lan-Laboratorio Architetture Naturali, che proseguirà anche venerdì 24 dalle 9.30 con la sezione pratica. “Il 5° materiale in architettura”è il titolo del workshop a cura di Gerry D’Anza, in programma venerdì 24 dalle 16.30, nella sala convegni Karol Wojtyla. Si prosegue alle 19 conl’incontro con l’architettoStefano Boeri, urbanista di fama internazionale artefice del pluripremiato “Bosco verticale” di Milano e di tantialtri innovativi progetti.Sarà lo stesso Boeri apresiedere la premiazione della sezione Garden del concorso Agorà Design2017.Gli appuntamentiproseguono sabato 25, a partire dalle 9.30 con la Lectio Magistralis a cura di Stefano Boeri, nella sala Karol Wojtyla. Nella stessa sala, alle 16.30 si parla di “Architettura tessile” con Vincenzo Stefanelli,AD Low &BonarItaly.Alle 17. 30 la tavola rotonda “Architettura e Paesaggio” (Sala Karol Wojtyla) alla quale intervengono Novella B. Cappelletti, fondatrice e presidente del gruppo editoriale “Paysage”, direttore responsabile della rivista internazionale “Topscape, il progetto del paesaggio contemporaneo” e della testata internazionale “Giardino Italiano”, Rocco De Matteis, il designer Francesco Spada e Pasquale Rescio.
Domenica 26 alle ore 10.30 la premiazione della sezione Living del concorso Agorà Design2017. Chiusura alle 18 con l’intervento di commiato di Rescio.
Nel corso della manifestazione il Palazzo Baronale, dove saranno esposte tutte le opere partecipanti alla rassegna, sarà aperto al pubblico: giovedì dalle 17 alle 21 e venerdì, sabato e domenica dalle 9 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 21.