A Manduria la mostra “Frisella Art” di Toto Dinoi

12

MANDURIA – Nella sala cultura “Milite ignoto” del Museo Civico Delle Grandi Guerre di Manduria , in Via Omodei 28, è allestita la mostra “Frisella Art” dell’artista Toto Dinoi.
La mostra, a ingresso libero, sarà visitabile fino al 18 agosto prossimo;gli orari di fruizione saranno coincidenti con gli orari di apertura del Museo.
L’esposizione è dedicata ad un prodotto povero della tradizione pugliese, la frisella ricordata come spuntino dei crociati, nutrimento dei marinai, ristoro dei pescatori e forse portate in Puglia da Enea, ma ora al centro della produzione artistica di Toto Dinoi.
L’ aspetto “scenografico” ritorna ancora una volta uno tra gli elementi qualificanti del lavoro dell’artista.
Ed è così che in un attimo la frisella diventa una gara di fantasia, di ricchezza di contenuti, di sorprendenti riferimenti tanto al passato, quanto al presente quanto ad un “universale” futuro e di scoperta di incredibili modi ed usi “degni” solo di questo antico formato di pane, cotto due volte, dorato e croccante.
Un alimento povero sicuramente che non pretende nemmeno di avere il sapore ma solo di rendere confortevole ogni distanza assumendo le forme di un’umile compagna di viaggio, intraprendente, coraggiosa che resiste al tempo e che richiede il minimo sforzo per un grande slancio verso una sfiziosa, insostituibile tradizione salentina.
Toto Dinoi è scenografo, arredatore, grafico, Illustratore, ArtBuyer. Ha esordito al Teatro Olimpico di Roma nel 1986 con lo spettacolo “Lunaria” di V. Consolo. Crea da anni scenografie per compagnie di danza. In tutta Italia ha lavorato nei maggiori teatri di tradizione (Teatro Bellini, Teatro Biondo, Teatro Sistina). Crea manifesti promozionali per Enti Pubblici e privati (Estate Romana/Provincia di Roma/Comune di Manduria. Da un po’ di anno realizza Video grafiche per il teatro. Negli ultimi anni ha posto l’attenzione al tema del “riuso” di materiali ed alla loro trasformazione in manufatti creativi e sculture.

Frisella Art” da Giovedì 28 luglio 2022 a Giovedì 18 agosto

Per info sulla mostra: tel 349/4575172.