Manduria, Acustica chiude con la world music dei Kërkim

98

manduria

Il 26 gennaio al Museo della Civiltà del Vino Primitivo

MANDURIA (TA) -Inghilterra, Bulgaria, Repubblica Ceca, Germania, Francia e naturalmente Italia. L’ultimo anno in tour dei Kërkim ha tenuto fede, come non mai, alla vocazione internazionale di una band in ascesa, che venerdì 26 gennaio porterà la propria musica a Manduria.

L’evento chiuderà, infatti, la quarta stagione di “Acustica – musica in purezza”, la rassegna firmata dalla direzione artistica di Salvatore Moscogiuri per Artilibrio e realizzata con la partnership organizzativa di Produttori di Manduria.
Sul palco allestito nella Sala del Museo della Civiltà del Vino Primitivo saliranno Morris Pellizzari (saz, chitarra e voce), Bruno Galeone (fisarmonica), Manuela Salinaro (cajón e percussioni) e Stefano Rielli (contrabbasso), che proporranno un repertorio world music fresco e originale, particolarmente apprezzato per la qualità degli arrangiamenti e l’uso di strumenti etnici, come il saz curdo e il cajón peruviano.

Così come indica il loro nome, i Kërkim (che in albanese significa “ricerca”) sono da cinque anni impegnati nella continua esplorazione delle sonorità mediterranee e delle loro contaminazioni mediorientali: dal flamenco ai serrati ritmi balcanici, dal folk salentino e campano alle fisarmoniche rom, come in una corrispondenza musicale di amorosi sensi tra Grecia, Albania, Italia, Croazia, Macedonia e Turchia.

L’evento del 26 gennaio sarà come sempre a ingresso gratuito. L’accesso in sala sarà consentito dalle ore 19:30, mentre l’evento inizierà alle 20:00. Per info, chiamare il numero 099.9735332 o scrivere a rec@cpvini.com.