L’urlo del mondo dello spettacolo “The show must go on”

24

discoteca df

I dettagli

BARI – Domenica 17 maggio si terrà l’iniziativa web “Let’s live all – on stage” creata dal format “Tanto pe cantà”, una maratona musicale con musicisti e dj che si esibiranno “a porte chiuse”, partendo dal DF di Bisceglie (Bat) e coinvolgendo altre discoteche e club pugliesi, nel rispetto delle norme di sicurezza introdotte con la “fase 2”.

È un grido d’allarme dal mondo dello spettacolo – ha affermato Roberto Maggialetti, gestore del DF -. Il nostro settore è certamente uno tra i più colpiti e senza dubbio siamo anche i più abbandonati dal Governo. Vogliamo far capire all’esterno che se non ci sarà una presa di posizione da parte delle autorità sia i contenitori che gli artisti, che creano il mondo dello spettacolo, andranno persi”.

L’iniziativa segue “Let’s live all” svoltosi lo scorso 25 aprile, un evento web musicale con circa 100 artisti tra dj e musicisti, che si sono alternati dalle proprie abitazioni, stando ancora all’interno della “fase 1”, in una maratona musicale di 10 ore. Con questa staffetta organizzatori, dj e musicisti si sono uniti in un’unica voce. Come quella passata, anche quella futura vuole essere un grido d’allarme che coinvolga tutti. Il DF, per la storia della sua struttura che ha rappresentato per decenni uno dei principali simboli della movida italiana, si fa portavoce di tutto il mondo della notte pugliese e ne richiama i protagonisti di alcune discoteche della Puglia, a esibirsi in diretta social, visibile sulla pagina Facebook “Tanto pe cantà” e in crossposting su quelle dei locali coinvolti, in modo da trasmettere all’esterno un chiaro messaggio.

Abbiamo scelto di replicare l’iniziativa di aprile in forma live – ha spiegato Lele Sgherza, tra i promotori e direttore artistico del progetto – attenendoci sempre alle regole della fase 2. Stiamo coinvolgendo più artisti e addetti al settore possibili, cercando di far partecipare tutti i club e le discoteche della Puglia. Proporremo musica a porte chiuse, cioè senza pubblico. Non averlo significherà non fare incasso e senza quest’ultimo elemento tutto quello che c’è intorno al mondo della notte non può più vivere”.

La staffetta avrà inizio alle 17 e proseguirà per molte ore, senza sosta. Sebbene il programma sia sempre in divenire, in questa maratona “on stage”, in linea di massima, si alterneranno diversi artisti che si esibiranno con una canzone a testa e dj con una breve selezione musicale.

Le persone coinvolte arriveranno ognuna in orari diversi – ha precisato Maggialetti – nel pieno rispetto delle regole e delle distanze anticontagio. Questa non è una festa sovversiva, ma un modo per far riflettere sul settore della notte, sulla sua condizione attuale e sulla ripartenza”.