“Lungomare di libri”, dal primo al 3 luglio 2022 a Bari

5

“Leggere il mondo” è il tema di questa seconda edizione, perché la lettura e il libro aiutano a capire il presente e a orientarci in questi tempi difficili. Presentazione ufficiale lunedì 27 giugno

BARI – Da venerdì 1 a domenica 3 luglio torna a Bari per il secondo anno “Lungomare di libri”, la manifestazione letteraria che trasforma il capoluogo pugliese in una grande libreria a cielo aperto – grazie alla presenza di numerosi librai ed editori – e in un crocevia di incontri con autrici e autori da tutta Italia, realizzata in collaborazione con il Salone Internazionale del Libro di Torino.

Lezioni magistrali, presentazioni editoriali, convegni, incontri, momenti di approfondimento, attività per bambine e bambini, consigli di lettura e reading si alterneranno nell’arco di tre giorni dal pomeriggio alla sera, portando il libro e la riflessione nei luoghi simbolo della città di Bari, dal borgo storico al lungomare, da Largo Vito Maurogiovanni, al Fortino Sant’Antonio fino al Teatro Margherita. E sulla Muraglia, nel tratto compreso tra piazza del Ferrarese e il Fortino, torna il caratteristico serpentone con le casette/librerie.

“Leggere il Mondo” sarà il tema su cui ruota il palinsesto degli appuntamenti di questa seconda edizione, per affermare quanto la lettura sia il modo migliore per capire il presente e guardare al futuro, quanto il libro rappresenti una bussola fondamentale per guidarci in tempi difficili, caratterizzati in particolare dalle crisi ambientale e pandemica, a cui si è aggiunta una guerra scoppiata nel cuore dell’Europa.

Tra gli ospiti attesi: il teologo Vito Mancuso, con una lectio magistralis dedicata alla necessità di una nuova utopia per l’Occidente, anche alla luce della tragica guerra in Ucraina; lo storico Luciano Canfora, con una lezione sulle ragioni della pace in un mondo contemporaneo trafitto da conflitti in ogni parte del globo; la giornalista Valentina Petrini, con il lavoro di inchiesta e riflessioni Il cielo oltre le polveri. Storie, tragedie e menzogne sull’Ilva (Solferino), che porta alla luce le storie di tanti lavoratori e le vite spezzate di operai, donne e bambini; l’ex Ministro della Giustizia Claudio Martelli con Vita e persecuzione di Giovanni Falcone (La nave di Teseo), in cui cerca di fare luce su aspetti poco noti della vita del magistrato, come le ostilità da parte di colleghi, giornalisti e politici; Valeria Parrella che dopo Almarina (Einaudi), candidato Premio Strega 2021, lascia le tematiche femminili e con il nuovo libro La Fortuna (Feltrinelli) scrive un romanzo storico ambientato durante l’eruzione del Vesuvio del 79 d.C.; Chiara Tagliaferri, autrice insieme a Michela Murgia dei libri e podcast Morgana (Storielibere), a Bari con il suo romanzo Strega comanda colore (Mondadori) sulla realizzazione delle proprie aspirazioni; Francesca Cavallo, coautrice del best seller Storie della buona notte per le bambine ribelli, ora in libreria con Ho un fuoco nel cassetto (Salani) sulla libertà di essere ed esprimere se stessi al di là di pregiudizi e razzismo; Paolo Rumiz e il suo Canto per l’Europa (Feltrinelli), che parte dalle origini mitiche del Vecchio continente per confrontarsi con le scottanti questioni di oggi tra migrazioni, secessioni, conflitti, turismo di massa; Giorgio Scaramuzzino e lo spettacolo per bambini Questa zebra non è un asino su un’amicizia profonda, che nemmeno la guerra potrà scalfire; Alessandro Vanoli e la sua Storia del mare (Laterza) narrata attraverso la geologia, i popoli che hanno abitato le coste, le scoperte, le guerre, i miti; Giovanna Casadio e il Diario di bordo dei sindaci. Le città nella pandemia (Treccani) sugli amministratori locali che attraverso la lotta al Coronavirus hanno ritrovato un nuovo senso di fare politica.

Tra gli altri appuntamenti in calendario: il convegno Leggere il Sud, per comprendere le ragioni profonde delle differenze nella diffusione della lettura tra Settentrione e Meridione; le presentazioni delle ultime novità dell’editoria della Puglia, organizzate grazie a APE – Associazione Pugliese Editori; i percorsi di lettura Ponti e notti di pace, a cura dell’Assessorato al Welfare, la rete di Bari Social Book e la rete territoriale dei servizi educativi.

Il programma completo con tutti gli ospiti, gli editori, i librai e gli incontri (qui in allegato) è consultabile sui siti: comune.bari.it e salonelibro.it.

“Lungomare di libri” è ideata dall’Assessorato alle Culture, Turismo e Marketing Territoriale del Comune di Bari, realizzata da Comune di Bari e Regione Puglia – Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio, nell’ambito della programmazione dei Presìdi del Libro in collaborazione con il Salone Internazionale del Libro di Torino, insieme ai librai di Bari e provincia e di case editrici pugliesi associate all’APE-Associazione Pugliese Editori.

L’iniziativa gode del patrocinio del Comune di Bari – Assessorato Alle Culture e Marketing Territoriale.

La presentazione ufficiale di “Lungomare di libri” si svolgerà lunedì 27 giugno alle ore 11.30 a Palazzo di Città.