Lo storico programma di Rai Uno “Paesi che vai…” a Otranto

0

aree a rischio erosione costiera in puglia

OTRANTO (LE) – “Paesi che vai… luoghi, detti, comuni…”, lo storico programma di RAI UNO, ideato, scritto e condotto da Livio Leonardi, patrocinato dal MIC (Ministero della cultura) che va in onda ogni domenica mattina dalle 9.40 alle 10.30, in questi giorni è a Otranto per girare una puntata sulla città.

Livio Leonardi, partendo dalla spettacolare Piazza degli Eroi, condurrà il suo pubblico alla scoperta di alcuni importanti monumenti, per ripercorrere la magnificenza di questa città, nelle epoche e nelle dominazioni che l’hanno attraversata.

Col consueto linguaggio fiabesco, che da sempre contraddistingue il noto programma di Rai Uno, e quella capacità di far rivivere il passato nel racconto televisivo, Livio Leonardi – insignito proprio per questi motivi di importanti riconoscimenti quali la Medaglia d’Oro della Società Dante Alighieri per la diffusione della lingua e della cultura italiana nel mondo – immergerà quindi il racconto nella storia di questa città, e si addentrerà tra le mura di alcune delle sue magnificenti opere.

Partendo da Largo di Porta Alfonsina, dove Francesco Zurlo, Capitano che nel 1480 guidò le truppe per difendere la città dall’assedio dei Turchi, accoglierà il conduttore, il racconto proseguirà alla Torre del Serpe e alla Chiesa di San Pietro. Le telecamere si sposteranno poi al Castello Aragonese e al Santuario di Santa Maria dei Martiri, e arriveranno all’interno della Cattedrale di Santa Maria Annunziata per scoprire il celebre mosaico pavimentale, considerato una “summa” di tutto il sapere medievale in ambito teologico, storico e culturale.

Storie e atmosfere ricostruite, come in una fiction storica, da personaggi in costume d’epoca.

Ma non è finita qui… sempre con Livio Leonardi – vincitore del Premio Internazionale “VISIONI” della Fondazione (Agnelli) Civita di Bagnoregio – andremo anche alla scoperta di alcune location della città, che hanno fatto da sfondo a celebri serie televisive e importanti pellicole cinematografiche.

E infine “Paesi che vai” porterà i telespettatori alla scoperta di una spettacolare riserva naturale marina. Un’area protetta che si articola lungo 32 km di costa, adornata da dune di sabbia e meravigliosi fondali marini ricchi di vita.