Legambiente ed EcoTyre in Puglia: rimossi circa 5.220 kg di pneumatici fuori uso

aree a rischio erosione costiera in puglia

Puliamo il Mondo

MOTTOLA (TA) – Sono Mottola, in provincia di Taranto, e Cisternino, in provincia di Brindisi, i comuni pugliesi che nel corso di Puliamo il Mondo, la storica iniziativa di Legambiente (edizione italiana di Clean up the World – il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo), hanno aderito all’appello di EcoTyre e, oltre agli altri rifiuti, hanno raccolto i cosiddetti PFU ossia gli Pneumatici Fuori Uso che erano abbandonati nell’ambiente.

Nei giorni scorsi circa 5.220 kg di pneumatici giunti a fine vita sono stati raccolti complessivamente nei comuni di Mottola e Cisternino.

Gli PFU, senza alcun costo per le Amministrazioni Comunali, sono stati caricati su un mezzo di EcoTyre, il Consorzio primo in Italia per numero di Soci (quasi 800) e secondo per quantitativi di PFU gestiti (oltre 44 milioni di kg nel 2018) con una rete capillare di più di 12.000 punti serviti, gommisti e officine su tutto il territorio nazionale. Saranno ora condotti presso gli impianti di trattamento e avviati al corretto recupero.

Gli PFU rappresentano una risorsa: se gestiti in modo corretto sono riciclabili al 100%. Una parte delle gomme giunte a fine vita raccolte saranno destinate alla produzione di nuovi pneumatici grazie al progetto Da Gomma a Gomma che ha permesso per la prima volta l’utilizzo di granulo di gomma all’interno di una speciale mescola usata per produrre pneumatici “verdi”.

La collaborazione con Puliamo il Mondo ricade all’interno di PFU Zero, il progetto, patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, che ha l’obiettivo di creare e avere a disposizione una mappatura di depositi abbandonati di PFU segnalati da enti locali, associazioni e cittadini. Le raccolte straordinarie eseguite da EcoTyre sono svolte in modalità totalmente gratuita e senza alcun costo per le Amministrazioni locali. È possibile segnalare un deposito abbandonato di PFU, collegandosi al sito internet dedicato (www.pfuzero.ecotyre.it): EcoTyre valuta ogni segnalazione, coordinandosi con gli enti locali per gli interventi di raccolta.

Oltre alla Puglia, EcoTyre e Legambiente sono intervenuti anche in Calabria, Veneto, Sicilia, Lazio e Abruzzo.

Accogliamo con soddisfazione i dati relativi alla raccolta degli PFU nel nostro Comune” – dichiara l’Assessore all’ambiente, agricoltura e Polizia Locale del Comune di Mottola, Giuseppe Scriboni – “un risultato che non sarebbe stato possibile senza la collaborazione dei cittadini e degli addetti al servizio di raccolta. Questi pneumatici potranno finalmente avere nuova vita ed essere riutilizzati per altri scopi: saranno una risorsa, non più uno scarto. Ringraziamo inoltre EcoTyre e Legambiente per il supporto e la collaborazione con il Comune di Mottola per questa lodevole iniziativa”.

Siamo molto soddisfatti dell’esito della raccolta effettuata in occasione di questa iniziativa – ha dichiarato l’Assessore al Ciclo dei Rifiuti di Cisternino, Mario Saponaro – per la quantità di pneumatici che è stato possibile conferire senza ulteriori oneri per la nostra Amministrazione Comunale. In tale occasione, infatti, è stato possibile verificare come il fenomeno dell’abbandono dei PFU sul territorio si sia notevolmente ridotto, segno, questo, di un’efficace campagna di formazione grazie anche all’attività di Legambiente, oltre che al lavoro costante sul territorio svolto da tutti gli ‘addetti ai lavori’. È importante educare la comunità al corretto conferimento di questa tipologia di rifiuto, tra l’altro completamente gratuito, che potrà trovare una nuova vita grazie alle moderne tecnologie di recupero sviluppate dal consorzio EcoTyre“.

“Puliamo il Mondo – ha dichiarato Enrico Ambrogio, Presidente di EcoTyre – è sempre una grande occasione per sensibilizzare i cittadini sul corretto sistema di smaltimento degli PFU e per intervenire in aree dove purtroppo sorgono ancora depositi abbandonati di questi rifiuti. Supportiamo da ormai 7 anni l’entusiasmo di Legambiente e dei suoi volontari. Questa iniziativa ci permette di entrare in contatto con le comunità locali e far passare il messaggio che gli PFU sono riciclabili al 100% e possono essere gestiti in modo sostenibile. Consorzi come il nostro, infatti, garantiscono il ritiro gratuito a gommisti e officine che si occupano del cambio gomme. Ringrazio tutti i circoli e i Comuni coinvolti a cui abbiamo dato e continueremo a dare con piacere tutto il supporto logistico necessario”.