Lecce, Trevisi su schianto galleria Condò sulla tangenziale ovest

116

“E’ assurdo che per intervenire si deve sempre aspettare una tragedia”

trevisiLECCE – Sull’incedente che si è registrato ieri all’interno della galleria Condò sulla tangenziale ovest, in cui sono rimaste coinvolte tre auto con feriti, tutti trasportati in «codice rosso» all’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce interviene il consigliere regionale del M5S Antonio Trevisi: “questo terribile incidente stradale nella Galleria Condò, poteva essere evitato. Era sotto gli occhi di tutti la pericolosità di quel tratto, difficile da percorrere quotidianamente a causa di alcuni lavori. La segnaletica era ormai usurata a causa del protrarsi dei lavori oltre i termini previsti, in particolare la segnaletiche che dividevano le carreggiate ormai del tutto assenti.”
Solo 20 giorni fa avevamo denunciato– continua il consigliere salentino – la grave situazione. I lavori di adeguamento degli impianti tecnologici alla vigente normativa in materia di sicurezza sarebbero dovuti durare solo 70 giorni, ma la riapertura della galleria “Condò”,chiusa dallo scorso 27 settembre<http://www.leccenews24.it/attualita/tangenziale-da-domani-i-lavori-nella-galleria-condo-possibili-disagi-alla-circolazione.htm>, continua a slittare accumulando ad oggi oltre quattro mesi di ritardo visto che la data della fine dei lavori era fissata al 7 dicembre 2016. E’ giusto chiedersi il perché si deve sempre aspettare una tragedia per intervenire. Era sotto gli occhi di tutti la grave situazione, ogni giorno si creano lunghi incolonnamenti di auto con rallentamenti spaventosi e smog che si accumula all’interno della galleria. La cosa più grave è che ai cittadini non sono state date spiegazioni valide sul perché i lavori sono rimasti fermi nonché nessun aggiornamento su quando prevista la nuova fine degli interventi”.

“Di tutto questo – conclude Trevisi – a farne le spese sono stati gli automobilisti che, ogni giorno, percorrono quel tratto della tangenziale Ovest di Lecce, è fondamentale individuare i responsabili di questo ritardo e risolvere questa problematica quanto prima perché la galleria Condò è utilizzata da tantissimi automobilisti, dagli studenti universitari, docenti e personale del complesso di Ecotekne. A questo punto diventa fondamentale introdurre maggiori dispositivi di sicurezza e chiudere il cantiere prima possibile anche perché con la stagione balneare alle porte il traffico sulla tangenziale potrà solo aumentare.”