Lecce, nuovo regolamento edilizio: il Comune condivide il percorso con gli Ordini professionali

75

logo comune Lecce

I dettagli

LECCE – La Giunta comunale ha approvato oggi la bozza di protocollo di intesa con l’Ordine degli Architetti P.P.C della Provincia di Lecce, l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Lecce, il Collegio dei Geometri della Provincia di Lecce, l’Ordine dei Geologi di Puglia, per l’istituzione di un tavolo tecnico finalizzato a condividere l’adeguamento del regolamento edilizio comunale alle disposizioni della Regione Puglia e della Conferenza Stato Regioni ai sensi della DGR n. 2250 del 21/12/2017.

Il regolamento edilizio è il documento che detta le regole di costruzione della città, sia dei suoi edifici che degli spazi aperti, al quale ogni progetto deve fare riferimento. Già oggi il nuovo regolamento edilizio tipo (RET) pubblicato dalla Regione Puglia, in vigore da gennaio, presenta notevoli cambiamenti, con riferimento alla standardizzazione delle definizioni dei parametri edilizi e dei criteri per migliorare la qualità del costruito. Tocca ora al Comune di Lecce adeguarsi al Ret e Palazzo Carafa intende farlo in maniera condivisa con gli Ordini professionali che rappresentano le figure maggiormente coinvolte nella costruzione della città.

La bozza di protocollo oggi approvata dalla giunta comunale è già passata al vaglio degli Ordini professionali: dopo la firma definitiva si procederà alla costituzione di un tavolo tecnico che vedrà uffici dell’amministrazione e delegati degli Ordini professionali lavorare insieme.

Voglio ringraziare l’appassionata collaborazione di tutti gli Ordini professionali nelle persone dei loro rispettivi presidenti per aver raccolto l’invito fatto dall’amministrazione a condividere uno studio complesso relativo all’aggiornamento del regolamento edilizio comunale – dichiara Rita Miglietta assessore alle Politiche urbanistiche e strategiche – La volontà dell’amministrazione è quella di promuovere spazi di partecipazione e co-progettazione aperti per innalzare la qualità della conoscenza della città. Con questa iniziativa intendiamo avviare un progetto pilota che approderà nella condivisione del lavoro sul Pug e sarà occasione sia per gli uffici che per tutti i tecnici della città per sentirsi partecipi. È un lavoro complesso e faticoso e posto che il Comune di Lecce ha già un buon regolamento edilizio, l’impegno congiunto che assumiamo è quello di semplificare ulteriormente e rendere chiare le regole senza rinunciare alla qualità, alla bellezza e alla sicurezza”.