Lecce incontra il Campus Bio-Medico

79

logo comune Lecce

L’ateneo romano incontra Lecce: una giornata riservata all’orientamento universitario e una serata di raccolta fondi grazie all’impegno dell’Orchestra Sinfonica del conservatorio Tito Schipa

LECCE – Da 25 anni nel segno de “la Scienza per l’Uomo” l’Università Campus Bio-Medico di Roma sbarca a Lecce venerdì 29 marzo al teatro Apollo con il concerto dell’orchestra sinfonica del Conservatorio “Tito Schipa” e per l’intera giornata con appuntamenti dedicati a presentare i corsi di laurea, rafforzare il rapporto tra la città e gli ex studenti e condividere con il territorio i risultati di Ucbm a favore della qualità della vita e dei territori.

Al centro della serata musicale il sostegno alla ricerca scientifica, cuore dell’attività dell’Università e del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico, finalizzata all’individuazione di nuove cure a malattie neurologiche come Parkinson e Alzheimer e allo sviluppo di terapie sempre più efficaci per aumentare la qualità della vita delle persone colpite da ictus e altre patologie altamente invalidanti, fino alle sperimentazioni più avanzate come la stimolazione elettromagnetica transcranica per la cura di un male a forte impatto sociale come la depressione. Il concerto al teatro Apollo sarà a offerta libera e i fondi verranno destinati ai ricercatori che ogni giorno studiano nuove soluzioni per la cura e il benessere della persona.

Come la mano bionica “Sensibilia” presentata a febbraio e in grado di gestire la manipolazione, lo scivolamento degli oggetti e sentire il tatto su dita e palmo della mano. Tutto questo è diventato realtà per una paziente che ha effettuato di recente la sperimentazione insieme ai bioingegneri, medici e tecnici dell’Università Campus Bio-Medico di Roma e del Centro Protesi Inail di Budrio in provincia di Bologna.

O nel caso di “Icone”, un vero robot portatile per la riabilitazione neurologica post-ictus, nato dalla collaborazione tra medici e ingegneri dell’Università Campus Bio-Medico di Roma e che oggi, grazie alla combinazione tra software e moderne tecniche di riabilitazione offre cure più economiche, a domicilio e monitorabili a distanza dal medico, a disposizione di centinaia di migliaia di italiani colpiti da ictus, una malattia che è ancora oggi la prima causa di invalidità nel nostro Paese.

Appuntamento dunque venerdì 29 marzo alle 20.30 con il concerto “Suggestioni sinfoniche” nella storica cornice del teatro Apollo di Lecce: nel corso dell’evento condotto dalla violinista e presentatrice tv Nancy Squitieri l’orchestra diretta dal Maestro Giovanni Pellegrini, insieme alla voce recitante dell’attore Andrea Sirianni, eseguirà brani dalla Carmen di George Bizet e da “Pierino e il lupo” di Sergej Prokofief. Saranno presenti il Rettore prof. Raffaele Calabrò, il direttore dell’Unità di Neurologia del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico, prof. Vincenzo Di Lazzaro e il presidente dell’Ordine dei medici Donato De Giorgi.

Nel corso della giornata, a partire dalle ore 9.30 sempre al teatro Apollo, si alterneranno incontri tra le scuole e i docenti dell’Università per orientare gli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori alla scelta di uno degli 11 corsi di laurea attivi presso l’Università Campus Bio-Medico di Roma come Medicina e Chirurgia, Ingegneria Biomedica, Ingegneria Chimica per lo Sviluppo Sostenibile, Ingegneria industriale, Fisioterapia, Scienze Infermieristiche, Tecniche di Radiologia Medica per Immagini e Radioterapia, Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana (triennale e magistrale), e i 2 nuovi corsi in fase di attivazione come Medicine and Surgery (in lingua inglese) e Scienze e Tecnologie Alimentari e Gestione di Filiera.

Nei suoi primi 25 anni di vita oltre 400 studenti pugliesi si sono brillantemente laureati all’Università Campus Bio-medico di Roma. Ben il 60 per cento di essi è tornato in Puglia riportando sul territorio competenze, professionalità e grande attenzione alla dignità della persona umana. Circa il 10 per cento lavora presso Ucbm e alcuni di loro hanno vinto un concorso nazionale diventando professori universitari. Il 2 per cento dei laureati pugliesi opera all’estero presso prestigiosi centri di ricerca nei campi della medicina e dell’ingegneria.

L’evento è organizzato dall’Associazione Amici dell’Università Campus Bio-Medico di Roma, con il patrocinio della Provincia di Lecce e del Comune di Lecce. Appuntamento al teatro Apollo in Via Salvatore Trinchese 13a.

Il programma completo della giornata al sito https://amicidelcampusbiomedico.wordpress.com/

Per informazioni e prenotazioni: 328.7219853