Lecce, il Consiglio Comunale dei Ragazzi chiede il rispetto dei diritti dei bambini e un Ospedale Pediatrico

La richiesta arriva in occasione del 26° Anniversario della Convenzione dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

consiglio comunale ragazzi lecceLECCE – In occasione del 26° Anniversario della Convenzione dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza approvato dall’Assemblea Generale dalle Nazioni Unite il 20 novembre 1989, si è riunito questo pomeriggio all’Open Space di Palazzo Carafa il Consiglio comunale dei ragazzi.

L’assise cittadina – su iniziativa dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Lecce – ha affrontato il tema del diritto dei bambini di ricevere “protezione e cure necessarie al proprio benessere” (articolo 3 della Convenzione).

“Vogliamo informare e coinvolgere i ragazzi nella vita della comunità – ha sottolineato il vicesindaco Carmen Tessitore -per renderli consapevoli che ci sono molte associazioni, volontari e professionisti che si spendono in maniera generosa a favore dei bambini per alleviarne i momenti bui della malattia. L’anniversario di oggi costituisce l’occasione per i consiglieri più piccoli per riflettere sull’importanza dell’impegno civico di dedicarsi agli altri, costruendo reti di solidarietà e solidi ponti di fratellanza verso i più fragili”.

La consigliera comunale Giordana Guerrieri, delegata dal sindaco alle attività relative all’organizzazione di convegni, studi, incontri sulle tematiche relative alle materie delle politiche sociali, pubblica istruzione, politiche della famiglia e politiche di genere – ha sottolineato l’importanza di applicare l’articolo 6 della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia. “Il mio auspico – ha detto – è che vengano rispettati tutti i diritti dei bambini. É necessario che possa essere assicurata la sopravvivenza e lo sviluppo dei bambini”.

Durante l’iniziativa c’è stata l’occasione per parlare del Polo pediatrico da istituire presso l’Ospedale Vito Fazzi di Lecce. Una struttura da dedicare esclusivamente ai bambini, un progetto che l’associazione Triacorda sostiene con vigore e che l’Amministrazione Comunale sta seguendo da vicino. Il Polo Pediatrico si potrà caratterizzare in specializzazioni varie della Pediatria, Oncoematologia, Chirurgia pediatrica e Pronto Soccorso pediatrico. Il progetto dell’Ospedale pediatrico vuole essere un segno tangibile del rispetto dei diritti dei bambini offrendo anche attività varie di svago, ricreative ed educative (spazi per il gioco, la musica, la lettura, lo studio).

All’assemblea civica hanno preso parte anche don Gianni Mattia, cappellano dell’Ospedale Vito Fazzi di Lecce con alcuni rappresentanti dell’associazione di solidarietà “Cuore e Mani aperte verso chi soffre”, Franco Russo, responsabile del servizio dell’ambulanza pediatrica realizzata a misura di bambino “Bimbulanza”, Assunta Tornesello, direttore responsabile del Reparto di Oncomatologia Pediatrica dell’Ospedale Vito Fazzi di Lecce, l’imprenditrice Daniela Montinaro e la professoressa Eugenia Congedo dell’associazione Triacorda, oltre alle clown Dolcetta e Girina, volontarie che animano le corsie degli ospedali leccesi, che hanno tenuto un mini-corso di clownterapia ai piccoli consiglieri.