Lecce, “Aspettando Armonia”: incontro con Amélie Nothomb

6

Oggi al Teatro Apollo la celebre scrittrice belga conclude gli incontri di Aspettando Armonia, che precedono “Armonia. Narrazioni in Terra d’Otranto”

LECCE – Oggi, mercoledì 14 luglio (ore 20:30 – info e prenotazioni Info-Point Castello Carlo V – 0832246517 – castellocarlov@gmail.com), il Teatro Apollo di Lecce ospita Amélie Nothomb. Dopo l’apertura con Daniel Pennac a Leuca e l’appuntamento dedicato al Premio Italo Calvino a Lucugnano, con la celebre scrittrice belga si concludono gli incontri di Aspettando Armonia, che precedono “Armonia. Narrazioni in Terra d’Otranto”. La settima edizione del Festival letterario, ideato e organizzato da Libreria Idrusa e Associazione Narrazioni, con la direzione artistica dello scrittore Mario Desiati, dedicata al tema “La Cura è la Cultura”, entrerà nel vivo dal 15 al 18 luglio a Presicce/Acquarica con i romanzi di nove tra finalisti e semifinalisti della 75ma edizione del Premio Strega e alcuni ospiti speciali come Giuliano Sangiorgi e Paolo Giordano.

Durante l’incontro del Teatro Apollo, organizzato in collaborazione con Agostiniani libri, all’interno di Lecceinscena, rassegna estiva del Comune di Lecce, Amélie Nothomb, dialogando con la scrittrice salentina Elisabetta Liguori, presenterà il suo ultimo romanzo “Gli Aerostati” (Voland). Il libro racconta la storia di Ange, brillante studentessa di filologia, che, dopo aver risposto a un annuncio, inizia a dare ripetizioni a Pie, uno strano sedicenne, dislessico e incompreso dai genitori. Affascinato dalla matematica, Pie disprezza invece la letteratura. Sotto l’occhio vigile di Grégoire, l’autoritario padre del ragazzo, Ange si mette al lavoro incoraggiando Pie a leggere un classico dopo l’altro. Il rapporto tra i due diventa subito speciale, e anche Ange avrà qualcosa da imparare dal suo allievo. Con la scrittura folgorante a cui ci ha abituati, il 29° romanzo di Amélie Nothomb è una celebrazione della lettura e della giovinezza, con una sfumatura noir. Nata in Giappone nel 1967 da genitori diplomatici, Amélie Nothomb oggi vive tra Bruxelles e Parigi. Scrittrice di culto non solo in Francia – dove ha esordito nel 1992 con “Igiene dell’assassino”, il romanzo che l’ha subito imposta – pubblica un libro ogni anno, scalando a ogni uscita le classifiche di vendita. Innumerevoli gli adattamenti cinematografici e teatrali ispirati ai suoi romanzi e i premi letterari vinti, tra cui il GrandPrixduroman de l’Académie Française e il Prix Internet du Livre per “Stupore e tremori”, il Prix de Flore per “Né di Eva né di Adamo”, e due volte il PrixduJury Jean Giono per “Le Catilinarie e Causa di forza maggiore. “Sete”, uscito in Francia nel 2019, è arrivato secondo al PrixGoncourt dello stesso anno.

 

Dal 15 al 18 luglio (dalle 19), il comune di Presicce-Acquarica accoglierà, come detto, la sezione principale del Festival. Giovedì 15 (Castello Medievale – loc. Acquarica), si partirà con le presentazioni dei romanzi “L’Anno che a Roma fu due volte Natale” di Roberto Venturini (Sem), “Splendi come vita” di Maria Grazia Calandrone (Ponte alle Grazie) e “Il pane perduto” di Edith Bruck (La nave di Teseo), già vincitrice del Premio Strega Giovani, che sarà in collegamento.

Venerdì 16 (Casa Turrita – loc. Presicce) dalle 19 la serata proporrà le presentazioni di “Adorazione” di Alice Urciuolo (66than2nd) e “Due vite” di Emanuele Trevi (Neri Pozza), vincitore del Premio Strega 2021, che, all’apparenza, si presenta come il racconto di due vite, quella di Rocco Carbone e Pia Pera, scrittori prematuramente scomparsi qualche tempo fa e legati, durante la loro breve esistenza, da profonda amicizia. Trevi ne delinea le differenti nature, ne ridisegna i tratti, ne mostra anche le differenti condotte. Tuttavia, la distanza giusta, lo stile dell’unicità di questo libro non stanno nell’impossibile tentativo di restituire esistenze che gli anni trasformano in muri scrostati dal tempo e dalle intemperie. Stanno attorno a uno di quegli eventi ineffabili attorno a cui ruota la letteratura: l’amicizia.

Sabato 17 (Palazzo Villani – loc. Acquarica) dalle 19 spazio a “La casa delle madri” di Daniele Petruccioli (Terrarossa Edizioni), “L’acqua del lago non è mai dolce” di Giulia Caminito (Bompiani). Alle 21, la lunga serata, si concluderà con Giuliano Sangiorgi, leader del gruppo rock Negramaro, che dopo l’esordio letterario nel 2012 con “Lo spacciatore di carne” ha recentemente pubblicato, sempre per Einaudi, “Il tempo di un lento”.

Domenica 18 la chiusura (Piazza del Popolo – loc. Presicce) sarà affidata agli incontri con Lisa Ginzburg (“Cara pace” – Ponte alle Grazie) e Donatella Di Pietrantonio (Borgo Sud – Einaudi) e al dialogo sul tema portante della settima edizione “La Cura è la Cultura” tra lo scrittore Paolo Giordano (autore nel 2020 per Einaudi di “Nel contagio”) il Direttore della Fondazione Bellonci Stefano Petrocchi e la docente e scrittrice Elena Rausa. A seguire mini live acustico del cantautore Giacomo Lariccia, due volte fra i cinque finalisti della Targa del Premio Tenco che, nel corso della sua carriera, ha cantato in teatri e centri culturali in Francia, Belgio, Germania, Italia, Svizzera, Inghilterra, Olanda, Medio Oriente e Sud America, che presenterà in anteprima i brani del suo nuovo lavoro discografico.

Lunedì 19 alle 20 (info e prenotazioni castellocarlov@gmail.com – 0832246517), inoltre, il vincitore del Premio Strega Emanuele Trevi sarà ospite nel chiostro dell’Ex Convento degli Agostiniani a Lecce, per Agostiniani libri e in collaborazione con il Festival Armonia. Con Trevi anche le semifinaliste Lisa Ginzburg e Alice Urciolo, lo scrittore Mario Desiati, direttore artistico della manifestazione letteraria salentina, e Stefano Petrocchi, Direttore della Fondazione Bellonci.

Da luglio e a settembre per la sezione Armonia Estate, tra Porto Cesareo, Salve e Tuglie, saranno presenti Giovanni Impastato (24 luglio a Porto Cesareo), Pinuccio (10 agosto a Tuglie), Silvia Ferreri (11 agosto a Salve), Gabriella Genisi (19 agosto a Tuglie) e Franco Arminio (2 settembre a Porto Cesareo). Ad agosto e settembre, infine, Palazzo Comi a Lucugnano ospiterà “Genius Loci”, due focus sull’editoria salentina per rendere omaggio al poeta Girolamo Comi e al suo Spirito d’Armonia, che da sette anni ispira l’organizzazione del Festival.

Armonia è sostenuto dalla Regione Puglia nel Programma Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo e dal Comune di Presicce-Acquarica. Media partner Radio Venere, Radio Peter Pan e RadioLol. L’ingresso a tutti gli eventi sarà gratuito ma, viste le limitazioni imposte dai decreti anti Covid-19, con posti limitati e prenotazione consigliata tramite apposito form sul sito www.festivalarmonia.it.

Info
www.festivalarmonia.it
3496415030 – michela@festivalarmonia.it