Lecce, Angelamaria Spagnolo: “Serve un programma serio per i diritti degli animali”

50

L’incontro domani martedì 4 aprile

LECCE – “Sicuramente in questi anni l’attenzione per i diritti degli animali nella nostra città è considerevolmente cresciuta ed ha coinvolto settori sociali e fasce di età molto diverse. Si e’ formata insomma una cultura della cittadinanza consapevole di diritti e doveri degli animali.
E’ ormai un pensiero condiviso che una città è tanto più vivibile quanto più è capace di includere nel suo tessuto le domande che il mondo animale nel suo complesso quotidianamente propone.
A fronte di tutto ciò però appare evidente che siamo privi di una benché minima politica amministrativa capace di affrontare in maniera continua e con progetti definiti nel tempo la questione .

Non basta più infatti l’azione generosa di tanti volontari che tenta di supplire all’assenza di organiche politiche sull’argomento. Basta andare a ripercorrere la vicenda del Dog Park di parco Tafuro per rendersi conto di come un’iniziativa nata con le migliori intenzioni e che avrebbe potuto rappresentare un prezioso precedente per altre strutture simili, sia consegnata ora in un tale stato di degrado da scoraggiare ogni futura aspettativa .

Al contrario abbiamo bisogno di programmi e obiettivi non improvvisati inseriti in una progettazione pluriennale con coperture economiche non occasionali. Un vero e proprio bilancio di previsione di ciò che può essere fatto nella città sul tema dei diritti degli animali da costruire con le associazioni e annualmente da verificare a consuntivo con le stesse.

Di questo e altro mi piacerebbe discuterne con i tanti che hanno a cuore questo argomento martedì 4 aprile alle ore 18.30 in via Dalmazio Birago 6 presso la sede di Una BUONA storia per Lecce”.