Lavoro, Lecce al centro dell’Italia

50

Dal 27 al 29 maggio nel capoluogo salentino arrivano le Giornate del Lavoro della Cgil nazionale. L’evento è stato presentato oggi a Palazzo Carafa

conferenza lecce le giornate del lavoroLECCE – La Cgil sceglie Lecce per la terza edizione delle Giornate del Lavoro, tradizionale appuntamento della Cgil nazionale che quest’anno si svolgerà dal 27 al 29 maggio. A Lecce si parlerà di lavoro, tema essenziale nelle condizioni attuali del Mezzogiorno.

Onorati di essere qui per questa tre giorni di dialogo e confronto con i protagonisti della vita politica, economica, sociale e culturale di questa regione e di questo Paese e dell’Europa”, ha detto Nino Baseotto, Segretario della Cgil Nazionale alla conferenza stampa che si è tenuta questa mattina, 26 maggio, a Lecce, nella sala consiliare del Comune, a Palazzo Carafa, alla vigilia dell’inaugurazione ufficiale della tre giorni.
Alla presentazione alla stampa del programma delle Giornate sono intervenuti, oltre a Baseotto, il segretario generale della Cgil Puglia Pino Gesmundo, il vicesindaco del Comune di Lecce Gaetano Messuti, il segretario generale della Cgil Lecce Salvatore Arnesano.
I temi delle Giornate del Lavoro – continua Nino Baseotto – sono fortemente legate alla realtà del Paese, ai problemi che ogni giorno siamo chiamati ad affrontare, al fianco delle persone. La vera svolta si avrà soltanto nel momento in cui il Lavoro tornerà ad essere considerato come risorsa per la crescita del Paese, a partire dal Mezzogiorno, tema incredibilmente scomparso dall’agenda politica nazionale”.

Se vogliamo mettere in campo politiche che contrastano le logiche della precarietà e le loro degenerazioni come i voucher, vi invito a sottoscrivere la e i tre referendum della Cgil“, ha detto Pino Gesmundo, Segretario Generale della Cgil Puglia.

Le Giornate del Lavoro – ha aggiunto – sono un’occasione importante per provare a dare un segnale forte al Mezzogiorno. Tra le scelte fondamentali assunte dalla Cgil, nei congressi e nella conferenza di organizzazione c’è quella di stare nel territorio, tra la gente, vicino ai problemi delle persone, dei cittadini, dei lavoratori, dei pensionati. Penso che questa sia l’occasione più importante che noi mettiamo in campo”.

Ringraziamenti all’Amministrazione comunale e a tutte le autorità che hanno sostenuto la realizzazione dell’iniziativa (Regione Puglia, Provincia e Comune di Lecce, Prefettura, Arcivescovato di Lecce) anche da parte del Segretario provinciale della Cgil Lecce, Salvatore Arnesano: “I diritti estesi a tutte le tipologie di lavoro, a tutti i lavoratori, sono il tema portante di questa grande iniziativa della Cgil nazionale che noi siamo orgogliosi di ospitare” – ha dichiarato Arnesano – La campagna, che da mesi stiamo portando avanti in ogni territorio per sostenere la proposta di legge di iniziativa popolare della Carta dei diritti universali e per i tre quesiti referendari su voucher, appalti e tutela reintegratoria nel lavoro, porta con se un messaggio rivoluzionario nella storia della lotta per i diritti nel nostro Sindacato. Partiamo da qui, da un territorio del Sud, dove spesso lavoro e diritti non vanno di pari passo, per lanciare all’intero Paese questa fondamentale sfida per il futuro di tutti”.

Come Amministrazione e come Consiglio comunale siamo ben lieti di ospitare questo evento nazionale”, ha dichiarato il vicesindaco di Lecce Gaetano Messuti – Riteniamo a giusta ragione – ha aggiunto – che sui temi del lavoro la politica non debba dividersi, anzi, soprattutto in un momento come questo, è necessario che tutti remino nella stessa direzione. Nonostante i flebili segnali di ripresa, dovuti a un naturale, seppur lieve, risveglio del mercati in seguito alla forte recessione, non c’è stato affatto il cambiamento epocale auspicato. Assistiamo invece – continua Messuti – ad una costante precarizzazione del lavoro che non risolve i problemi occupazionali e che allo stesso tempo non offre certezze ai cittadini.Basti pensare che in Puglia sono stati utilizzati ben 5 milioni di voucher. Un dato di per sé emblematico. Per queste ragioni mi auguro che da Lecce possa partire un messaggio forte all’indirizzo del Governo al fine di attuare politiche del lavoro innovative ed efficaci per il territorio meridionale e per il Salento”.

Il titolo de ‘Le giornate del Lavoro’ #SfidaXiDiritti riprende l’hashtag della ‘Carta dei diritti universali del lavoro’ varata dalla Cgil, sottoposta alla consultazione straordinaria degli iscritti e, dal 9 aprile scorso, oggetto di una raccolta di firme per una proposta di legge di iniziativa popolare.
Dopo Rimini e Firenze, Lecce diventa tappa nazionale per il mondo economico, istituzionale e sindacale, in una tre giorni che prevede moltissimi momenti di discussione e dibattito, in diverse location del centro cittadino, oltre che momenti di cultura e di intrattenimento, con mostre, cinema, concerti e eventi musicali.

L’inaugurazione delle Giornate del Lavoro sarà venerdì 27 maggio alle ore 17, nella sala consiliare della Provincia, a Palazzo dei Celestini, alla presenza del Segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, dell’Arcivescovo metropolita di Lecce Mons. Domenico Umberto D’Ambriosio, del Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, del Presidente della Antonio Gabellone e del Sindaco di Lecce Paolo Perrone.

Le Giornate del Lavoro saranno anche l’occasione per dare il via alle celebrazioni per ricordare Luciano Lama a venti anni dalla sua scomparsa. Il 27 è, infatti, prevista a Lecce l’inaugurazione della mostra “Il Sindacalista che parlava al Paese” (ore 17.20 cortile di Palazzo dei Celestini) e una ‘Notte Bianca per Luciano Lama’ animata da proiezioni, letture, riflessioni e ricordi (ore 24 piazza Sant’Oronzo).

Tra gli appuntamenti culturali, anche la mostra all’Accademia delle Belle Arti di Lecce con le opere sul lavoro e le donne realizzate dagli allievi dell’Accademia che sarà inaugurata sabato 28 maggio alle 16 da Flavia Matitti, professoressa dell’Accademia BBAA di Roma e dal Segretario confederale della Cgil nazionale Nino Baseotto.

Le giornate del Lavoro, si concluderanno domenica 29, con l’intervista a Susanna Camusso del giornalista Massimo Giannini, in Piazza S. Oronzo, dalle ore 19.

Diversi anche i “fuori programma” annunciati in conferenza stampa a Lecce:

Il primo è l’appuntamento di giovedì 26 alle 17.30 a Otranto (locale White, sul Lungomare Terra D’Otranto) “Aspettando Le Giornate del Lavoro” un incontro pubblico, rivolto in particolare ai giovani, a cui parteciperà Franco Martini, segretario confederale della Cgil Nazionale. Interverranno: Luciano Barbetta, imprenditore presidente del Politecnico del Made in Salento di Casarano, Valentina Fragassi, segretaria confederale Cgil Lecce, Daniela Campobasso, segretaria generale Nidil Cgil Lecce.

Sabato 28, alle 9.30, in piazza Partigiani a Lecce, “Fuori tutti!”, manifestazione regionale unitaria, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, dei lavoratori della grande distribuzione commerciale per il contratto, per i diritti, per un salario dignitoso, per condizioni di lavoro sostenibili. Vi partecipano, tra gli altri, la Segretaria generale Cgil Susanna Camusso e la segretaria generale Filcams Cgil Maria Grazia Gabrielli.

Nel pomeriggio di sabato 28, ore 16.30, in piazza Sant’Oronzo, manifestazione “Il lavoro agricolo tra innovazione e illegalità”, tavola rotonda su “Sviluppo rurale, campolibero, contratto di rete, caporalato”: saluti Antonio Gagliardi Segretario Generale Flai Cgil Lecce, modera: Roberto De Petro Giornalista e Presidente Nazionale A.I.S.A.; intervengono: Giuseppe Deleonardis Segretario Generale FLAI CGIL Puglia, Angelo Corsetti Direttore Regionale Coldiretti, Donato Rossi Presidente Regionale Confagricoltura, Giuseppe Gesmundo Segretario Generale CGIL Puglia, Claudio Palomba Prefetto di Lecce, Leonardo Di Gioia Assessore Regionale Agricoltura; conclude Ivana Galli Segretaria Generale FLAI CGIL Nazionale

APPUNTAMENTI DELLA PRIMA GIORNATA

Densissimo il programma della prima giornata (programma integrale in allegato):
Dopo l’inaugurazione delle Giornate del Lavoro a Palazzo dei Celestini con Camusso e le autorità locali (vedi testo precedente), alle ore 17.45 nel cortile dei Teatini, la Parola al lavoro con l’incontro sul tema “L’Università in fabbrica”con Matteo Cornacchia, Professore dell’Università di Trieste intervistato da Paolo Borrometi, Giornalista. A seguire dibattito “Diritto ai Saperi” con Michele Emiliano, Presidente Regione Puglia, Gianfranco Viesti, Professore Economia dell’Università di Bari, Vincenzo Zara, Rettore Università del Salento, Gianna Fracassi, Segretario Confederale CGIL. Modera: Carmen Santoro, giornalista.
Dalle ore 18, nel Cortile di Palazzo Celestini, la rassegna film su Luciano Lama (dettagli nel programma allegato).
Alle ore 19, musica su Largo Umberto I, il trio composto da Manuela Gabrieli, Carla Petrachi, Her si esibisce in Suoni in “Corso” con Quelle brave ragazze.

Sempre alle 19, nel Cortile Teatini, Parola al Lavoro con l’incontro dal titolo “Senza più tutele”: Giuseppe Preite, Delegato del Salumificio Scarlino Srl viene intervistato dal giornalista Paolo Borrometi.
Segue il dibattito “Diritto ad una adeguata tutela sociale” con Maurizio Petriccioli, Segretario Confederale CISL, Giuliano Poletti, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Domenico Proietti, Segretario Confederale UIL, Serena Sorrentino, Segretario Confederale CGIL. Modera: Paolo Baroni, Giornalista

Alle 20:30, al Duomo di Lecce, Concerto per Organo del Maestro Ennio Cominetti con la partecipazione straordinaria di Maria Luisa Casali, Soprano, Deborah De Blasi, Mezzosoprano.

Ore 21, Cortile Palazzo Celestini, proiezione del cortometraggio Ciao Luciano da “Cari Compagni”, regia di Furio Angiolella. Segue l’incontro “Luciano Lama a 20 anni dalla scomparsa” con Matteo Bellegoni, Segretario Generale CGIL La Spezia, Pasquale Cascella, Sindaco di Barletta, Sen. Emanuele Macaluso, Editorialista e Saggista, Edmondo Montali, Ricercatore Fondazione Di Vittorio. Modera: Marco Cianca, Giornalista

Ore 22, Piazza S. Oronzo: Sound ‘e Napule, concerto di James Senese e Napoli Centrale; Enzo Avitabile & Bottari.

La conclusione è prevista alle ore 24, in Piazza Sant’Oronzo con la Notte Bianca per Luciano Lama che prevede la proiezione di una rassegna di film.

Tutti gli incontri e i dibattiti saranno integralmente trasmessi in diretta streaming su RadioArticolo1 (www.radioarticolo1.it), la radio della Cgil.

Per ascoltare la conferenza stampa e avere altre informazioni:
www.radioarticolo1.it – www.rassegna.it – www.cgil.it
Per seguire sui social Twitter e Fb gli aggiornamenti, l’hashtag è #gdl16cgil