La “A.m.A.” di Foggia avvia le selezioni per trovare nuove stelle del Musical

10

FOGGIA – Si chiama “A.m.A.”, nasce a Foggia e punta a diventare un polo attrattivo per tutti quei giovani del centro e del meridione d’Italia che non hanno la possibilità di trasferirsi al Nord né di sostenere i costi onerosi di città come Roma, Bologna e Milano dove insistono la altre Accademie specializzate nella Formazione alle Arti performative. Un Comune a misura d’uomo, con un costo della vita contenuto e una posizione geografica strategica rispetto a diverse regioni del sud Italia. A partire da ottobre, dunque, 15 ragazzi selezionati da ogni regione potranno intraprendere un percorso triennale – con attestato finale – di formazione professionale e di lavoro intensivo per andare incontro alle luci della ribalta. Così “A.m.A.” punta a valorizzare nuovi talenti e a “sfornare” nuove stelle del Musical.

L’Accademia, specializzata nello studio di arti performative quali il canto, la danza e la recitazione, con particolare riferimento allo spettacolo dal vivo e alla performing art, prepara giovani ragazzi attraverso un programma completo di studio teorico-pratico, teso, da una parte, ad approfondire la tecnica e la conoscenza dei linguaggi scenici e, dall’altra, a sviluppare l’espressione personale e creativa di ciascun allievo. La selezione dei giovani aspiranti (di età compresa tra i 18 e i 30 anni, come da target della scuola indicato dal regolamento) è in corso d’opera e si completerà con le due audizioni previste il 26 settembre a Bari (presso la Scuola di Danza e Spettacolo “Heron”), il 27 settembre a Francavilla Fontana (presso la “LifeCore Fit”) e il 28 settembre a Foggia (presso l’Accademia Musical Art).

Questi e ulteriori dettagli (oltre alla presentazione della Scuola e delle sue sale) verranno riferiti in una conferenza stampa, il 25 settembre, a cui prenderanno parte diversi componenti dell’organigramma e del corpo docenti della Scuola: Paolo Citro (direttore); Silvia Di Stefano (direttrice didattica); Cinzia Citarelli (referente didattico); Lena Biolcati (direttrice della Sezione Voce); Graziano Galatone (docente on stage); Lucy Petrucci (docente di solfeggio).