Inaugurazione della sede della delegazione provinciale di Bari di Ami

39

L’inaugurazione si terrà sabato 25 febbraio a Valenzano, in Via Piave 57 alle ore 10.00

locandina ami bariBARI – Sabato 25 febbraio a Valenzano, in Via Piave 57 alle ore 10.00, si terrà l’inaugurazione della sede della delegazione provinciale di Bari di AMi, associazione manager immobiliari.
Il patrimonio immobiliare che ci affidano i clienti merita una figura professionale al passo coi tempi. La nostra mission – spiega Vito Lucente, vice presidente nazionale di AMi – è migliorare l’attività grazie ad un continuo aggiornamento dei nostri associati ma non solo. Riteniamo importante anche aprire l’associazione all’esterno, partecipare ai processi che interessano le comunità nelle quali viviamo e stabilire relazioni istituzionali.
Introdurrà l’incontro il presidente provinciale di AMi, Andrea Lucente: “Sono orgoglioso di dare il via a questo progetto ambizioso: costruire il “nostro condominio”. Fondamentale l’evoluzione della nostra professione, che non si limiti più solo a compiti ormai scontati ma anche, ad esempio, a fornire servizi integrati”.
Pierantonio Lisi, docente universitario, è il presidente del centro studi AMi della provincia di Bari: “L’attività di amministratore di condominio si evolve in una figura manageriale. Questo richiede competenze giuridiche, contabili e tecniche. La formazione, più che un obbligo, è un bisogno. Non solo costante e doveroso aggiornamento, viste le continue novità normative e giurisprudenziali, ma anche e prima di tutto una coscienza critica fondata su una profonda conoscenza della materia”.
Sulle possibili azioni di chi amministra il patrimonio immobiliare si soffermano altri due componenti del centro studi, anche se da angolazioni diverse.
L’ing. Rossana Saponaro sottolinea le possibilità sull’efficientamento energetico: “Due terzi del patrimonio edilizio italiano è precedente all’entrata in vigore della Legge 373/1976 in materia di energia, dobbiamo perseguire il cambiamento del modello di gestione dei complessi abitativi puntando sempre più alla riduzione dei consumi e delle emissioni. I bonus in favore dell’efficientamento, peraltro, favoriscono le azioni di riqualificazione energetica grazie ad importanti detrazioni fiscali per i proprietari delle unità abitative”.
L’avv. Massimiliano Lattanzio: “Quella del manager immobiliare è una figura centrale, ad esempio nella gestione dei rapporti con i fornitori. Purtroppo, oggi capitano sempre più di frequente casi di morosità in condominio e questo impone una profonda conoscenza delle norme ma anche delle procedure”.