Il romanzo di Loredana Ruffilli al Convitto Palmieri di Lecce

18

copertina

LECCE – Venerdì 6 agosto 2020 alle ore 20.30, nell’ambito degli eventi “Extra Convitto, più lib(e)ri in piazza” organizzati dal Polo biblio museale di Lecce, biblioteca “N. Bernardini”, e regione Puglia – assessorato all’industria turistica e culturale, sarà presentato il nuovo romanzo di Loredana Ruffilli dal titolo “D’aria”, edito da Edizioni Esperidi.

Introdurrà l’incontro l’editore Claudio Martino, dialogherà con l’autrice il giornalista Massimo Barbano. Ingresso libero su prenotazione (nel rispetto delle norme di sicurezza per il contenimento e il contrasto al Covid 19, l’accesso sarà limitato a 50 persone, è gradita la prenotazione al n° 389 5661849).

Il libro: La prima volta che la giovane avvocatessa Daria Marti incontra l’ambizioso artista Luca Maiorano, ci pensa un raggio di sole ad offuscarle la vista. Poi, sarà l’amore a farlo. Eros, speranza, sconforto, audacia: sentimenti che emergono e si dissolvono con prepotenza in una storia d’amore scandita da due volontà, ciascuna con il proprio alibi, a volte evanescenti come vapore a volte affilate come bisturi. (Immagine di copertina di Gavino Crispo).

L’autrice. Loredana Ruffilli (Squinzano 1961), docente di lingue straniere, ama profondamente la scuola e molte sono le sue passioni, in particolar modo il disegno, il canto e soprattutto la scrittura. Per alcuni anni, per l’Assessorato al Bilancio e Turismo di Squinzano, ha curato la presentazione della rassegna teatrale “Le Notti di San Giovanni”. Per l’Istituto Comprensivo “Teresa Sarti” di Campi Salentina, dove insegna, ha scritto tre soggetti inediti per la realizzazione di tre cortometraggi sperimentali per la scuola.

Per Publigrafic ha pubblicato Double-face: l’apparenza inganna (2005) e La cura dell’attimo (2007), per Lupo editore ha pubblicato Come lei mi insegna (2011), Una famiglia di sabbia (2015) e Ciao topolino (2018). Loredana si definisce indipendente, autoironica e libera nel pensiero.